Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 7 settembre 2013

GdL "Orgoglio e preveggenza" di Carrie Bebris | Prima Tappa

Carissimi Lettori e Amici di Old Friends & New Fancies,

Eccoci qui, pronti per iniziare la prima tappa di questo attesissimo ottavo gruppo di lettura della Seconda Stagione di Festeggiamenti per il Bicentenario di Pride and Prejudice.

Attesissimo perché si tratta di una lettura disponibile anche in italiano e dunque accessibile a tutti i Janeites, anche quelli che non masticano la lingua madre della nostra carissima Aunt Jane.

Siamo impazienti di iniziare la lettura di

Orgoglio e preveggenza di Carrie Bebris



Vista la scarsità di romanzi tradotti in lingua italica, per molti si tratterà una rilettura, ma siamo tutti curiosi di scoprire se le prime impressioni avute su questo romanzo vengano confermate o meno. E per chi affronterà questo libro per la prima volta, ci auguriamo che trovi intrigante il mistero che i coniugi Darcy si troveranno a fronteggiare (raccomandiamo a chi l'ha già letto di evitare gli spoiler!)

Prima di cominciare, vi consigliamo si stampare il Segnalibro realizzato da LizzyG, per seguire le tappe e commentare settimanalmente negli appositi post!

SCHEDA LIBRO

Autore: Carrie Bebris
Titolo: rgoglio e preveggenza
Titolo originale: Pride and Prescience
Traduzione di Alessandro Zabini 
Casa Editrice: TEA 
pagine: 308 
Data pubblicazione: marzo 2013 (prima edizione 2004) 
Sinossi: «È cosa nota e universalmente riconosciuta che uno scapolo in possesso di un solido patrimonio debba essere in cerca di moglie.» Ed è una verità cui non si sottrae Mr. Frederick Parrish, ricco e affascinante gentiluomo americano, che sta per convolare a nozze con Caroline Bingley. Un’atmosfera di festa avvolge i fidanzati, ma presto la gioia s’incrina e la coppia è turbata da una serie di strani episodi: fenomeni di sonnambulismo, cavalli imbizzarriti senza una ragione, uno spaventoso incendio e misteriosi incidenti. Qualcuno sta perseguitando i Parrish, ma la pericolosità della situazione pare sfuggire a tutti. A tutti tranne a Elizabeth e Darcy, amici della giovane donna e anch’essi sposi novelli, che mettono da parte i progetti per la luna di miele per aiutare Caroline. Un innamorato respinto? Un socio d’affari tradito? Un parente invidioso? O un eccentrico seguace del paranormale? Chi si cela dietro questa trama sinistra che sembra trascinare Caroline come un gorgo verso la follia?



CALENDARIO
☞ 7/13 settembre - capp. 1-9
14/20 settembre - capp. 10-20
21/27 settembre - capp. 21-Epilogo

   

Naturalmente, chi volesse, potrà leggere il libro nella versione originale, Pride and Prescience (Or, A Truth Universally Aknowledged).



Pronti a cominciare? Via!

BUONA LETTURA!


Link utili
☞ Invito al Gruppo di Lettura
Segnalibro
☞ Carrie Bebris in Galleria Ritratti
☞ Sito Autrice
☞ Anteprima Inganno e Persuasione
☞ Recensione Inganno e Persuasione di LizzyGee su Diario di Pensieri Persi

43 commenti:

  1. Auguro a tutte buona lettura! io mi gusterò i vostri commenti e cercherò di trarne preziose indicazioni. il segnalibro da solo è già un ottimo stimolo ad iniziare il libro...

    RispondiElimina
  2. Buonasera a tutte! Stasera inizierò il libro per riscoprirlo insieme a voi, dopo una prima lettura qualche anno fa. Sono molto emozionata: è stato il mio primo derivato austeniano!
    Buonissima lettura e a presto.

    RispondiElimina
  3. ..no no, io ne ho letti tanti prima di questo. Sto cominciando il primo capitolo e promette molto bene!
    Caroline Bingley nn si smentisce: sempre più antipatica e odiosa...Però che bello leggere di Lizzie e Darcy ormai felicemente sposati...Mister Parrish mi incuriosisce..
    Continuo la lettura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedere Mr Collins "in insolito silenzio" è un vero spasso. Caroline, (hai ragione: incorreggibile iena da salotto), ha davvero raccolto "l'adunanza più improbabile di tutta l'Inghilterra"!

      Elimina
  4. Ciao ragazze ! Comincio pure io questa sera.
    Buona lettura a tutte !

    RispondiElimina
  5. ...ma anche la più divertente! adoro l'elegante ironia di Lizzie, la sua bella intesa e complicità con Darcy...
    Mister Collins nn si smentisce, sempre più viscido e opportunista, povera Charlotte! ...Ho sorriso per l'irritante tempismo di Caroline Bingley nell'annunciare le sue nozze con la sua ormai mitica prosopopea, mandando così a monte i piani di un ritorno a Pemberley della nostra amata coppia...e di conseguenza ho pensato malignamente la stessa cosa di Lizzie nell'istante in cui Mister Parrish ha accennato alla mitica nebbia inglese...
    Il secondo episodio si annuncia decisamente più movimentato...

    RispondiElimina
  6. Devo ammettere che in questa rilettura, alla luce dei tanti derivati che ormai ho accumulato nella mia esperienza di lettrice, sto rivalutando con grande piacere l'ironia di Carrie Bebris. In questi primi capitoli ce n'è davvero tanta, e frizzante.

    E mi piacciono i tanti piccoli riferimenti a elementi molto austeniani, come i romanzi gotici (Georgiana rivela che Darcy ha letto Udolpho, il che ricorda tanto il mio amato Henry Tilney!).

    Nel cap.2 assistiamo più da vicino alle dinamiche di coppia: devo riconoscere che questi coniugi Darcy mi piacciono molto (anche se nel cap.1 sono rimasta un po' spiazzata dalla frase molto romantica che Darcy pronuncia a Lizzy "come se fossero stati soli" - ah, cosa non fa fare l'amore!).

    Mi spiace solo che la traduzione italiana faccia un uso un po' troppo libero del "tu". (il solito dilemma di traduzione dall'inglese!)

    RispondiElimina
  7. Scusate, non posso non dirvi che ho fatto grandi risate nel leggere che:
    Mr. Edwards aveva sbagliato tante volte a pronunciare i nomi di tutti, durante la cerimonia, che El. non poteva essere certa che loro quattro non fossero tutti reciprocamente sposati.
    ...confesso che mi sembrava di vedere la famosa scena di Quattro matrimoni e un funerale, con l'impareggiabile Rowan Atkinson!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho riso anch'io :-D Hai ragione... mi chiedo se Bebris abbia tratto ispirazione da quest'altra fonte molto British ;-)

      Elimina
  8. Care tutte,
    ho iniziato a leggere questo derivato con grandi aspettative e mi sta piacendo molto perché, come avete già anticipato in qualche commento e in passato in questo salotto, Carrie Bebris rispetta il carattere e le propensioni dei personaggi austeniani. Il primo capitolo aggancia subito l'interesse del lettore con il racconto delle doppie nozze che tutti noi ci siamo immaginati leggendo P&P...e anch'io, come Lory, sono davvero incuriosita da Mr. Parrish (unico yankee al momento, io sono arrivata al capitolo sei e non voglio anticipare troppo) ;-)
    Concordo con te Sylvia/LizzyS sui riferimenti ai piccoli dettagli legati agli altri romanzi di zia Jane: questa citazione di NA mi è sembrata molto ben inserita nel contesto, di certo l'immensa biblioteca di Darcy non poteva non ospitare anche letture di svago come i romanzi gotici.
    Ho sorriso leggendo la "minaccia" di Lizzy di fare spese pazze nella libreria di Piccadilly... come darle torto?!
    Il soggiorno a Londra è stato predisposto, immagino, soprattutto per fornire ulteriori elementi alla trama investigativa... sono curiosa di vedere come verrà sviluppata, per ora posso dire che il capitolo 4 fornisce un assaggio del diverso approccio della coppia Darcy. Ecco, forse l'unica cosa che mi sembra un po' forzata per il carattere di Lizzy è questa fascinazione per gli aspetti non tangibili della realtà... ma giustamente la Bebris doveva comunque inventarsi qualcosa per tingere di giallo la nostra amata coppia ;-)

    RispondiElimina
  9. Salve a tutte! Mi scuso per l'assenza nei primi due giorni del GdL, ma sono stata in viaggio. Ne ho approfittato, però, per portare a termine la prima tappa.
    Che dire, Miss Bingley (pardon, Mrs Parrish) riesce a mettere i bastoni nelle ruote ai Darcy più adesso che si sono finalmente sposati che prima!
    Mi piace molto lo spirito della coppia Darcy-Lizzy, secondo me sono molto fedeli, per lo meno, sono come me li sarei immaginati io in un sequel, altro che scene bollenti di sesso infuocato che trapelano al di là della camera da letto, come altre hanno descritto. La discrezione di Darcy e Lizzy è assolutamente perfetta e in tema con il periodo Regency e con il carattere dei personaggi!
    Riferimenti e citazioni ce ne sono a bizzeffe, peccato non leggerlo in inglese per coglierli tutti...
    Comunque, cosa ne pensate di quel che sta succedendo a Caroline?

    RispondiElimina
  10. Salve a tutte,ho iniziato a leggere il romanzo in ritardo solo ieri sera perchè nel fine settimana ho dovuto tenere mio nipote....scusate
    Farò di tutto per recuperare,quel che ho letto mi è piacuto molto per me è una brava scrittrice anche io ho riso nel leggere che durante il matrimonio doppio il parroco sbagliava nomi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Vanessa, vai tranquilla, hai tempo fino a venerdì per arrivare al cap.9, l'ultimo di questa tappa. A presto!

      Elimina
  11. Eccomi mi aggiungo anch'io dopo qualche giorno dall'avvio di questo bel gdL. Accipicchia mi era sfuggito ma proprio non sapevo che il padre di Darcy fosse stato avvelenato nel suo giardino! Ho capito male io, era una battuta o cos'altro? Belli e molto in linea con zia Jane gli scambi frizzanti fra Lizzy e Darcy..corra a leggere ancora ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ era una gustosa battuta che citava il funesto Amleto e la morte del suo glorioso padre!!!

      Elimina
    2. Ah ecco..scusate il mancato collegamento, non avevo capito .. Grazie per il chiarimento :)

      Elimina
  12. Buonasera a tutte! Ho rischiato di iniziare in ritardo, ma per il rotto della cuffia (cuffietta di Mrs. Bennet) ho trovato il libro! E leggendo attentamente tutti i vostri commenti, credo che tutte siamo rimaste folgorate dalla sagacia e dall'ironia che si gusta nelle pagine del libro, sopratutto nei dialoghi e nei nostri mitici sposi!
    Mi sono dovuta fermare al capitolo 6° giorno 7 perchè altrimenti avrei già concluso i primi capitoli assegnati e invece era davvero incuriosita dello scambio di opinioni con voi. :)
    Non vedo l'ora di riprendere e portare a termini la prima tappa. A presto!

    RispondiElimina
  13. ....un mistero che finora è ben celato! Certo il primo incidente potrebbe anche essere spiegato come un caso di sonnambulismo, ma l'incidente a cavallo?...Darcy nel ruolo di marito sollecito e premuroso mi piace tantissimo.C'è una bella complicità tra i due e la nostra pragmatica e concreta Lizzie mi sembra totalmente a suo agio anche negli ambienti del ton. Dialoghi piacevolissimi, nuovi personaggi un pò ambigui, uno su tutti, Miss Kendall mancata Mrs Parrish e per questo vendicativa?...o c'è qualche ragione più profonda che risale ai rapporti d'affari non proprio amichevoli tra le famiglie Kendall/Bingley?
    Davvero un bell'enigma!
    Una brutta gatta da pelare per i coniugi Darcy, investigatori loro malgrado ma anche estremamente intuitivi...
    Continuo questa entusiasmante lettura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, Miss Kendall è l'ambiguità fatta persona, come dimostra il colloquio con Elizabeth al cap.8.

      Elimina
  14. Sì anch'io ho riscoperto con parecchio piacere questo volume... in effetti l'ironia dell'autrice riesce ad avvicinare un poco quella scintillante della zia Jane.
    Rilettura sfiziosa !

    RispondiElimina
  15. Carrie Bebris è davvero brava nel ritrarre la vita a due dei nostri amati Elizabeth e Darcy, lasciandosi ispirare al meglio dalla cara Zia. La scenetta familiare all'inizio del cap.7 ne è una prova lampante: Darcy fa una battuta, che coglie di sorpresa persino Lizzy, la quale però rincara la dose, innescando uno scambio sul filo dell'ironia e della complicità, che però resta sempre dentro i canoni del costume dell'epoca (e del romanzo originale):
    Molti individui che presumono di essere molto raffinati parlano troppo apertamente di faccende che dovrebbero rimanere private.

    RispondiElimina
  16. Ho finito la tappa perciò metto subito un avviso di anticipazione per non rovinare la lettura a chi ancora deve raggiungere il cap.9.

    LizzyGee, hai chiesto che cosa pensiamo di quanto accade a Caroline: ebbene, per quanto possa sembrare assurdo, mi spiace per lei (non posso credere di averlo scritto!). Le prove che sta affrontando sembrano quasi una punizione del destino per la sua meschinità. Mi sembra di vedere Carrie Bebris in persona mentre scrive queste scene con un ghigno sadicamente soddisfatto sul volto!
    Mi piace questa suddivisione delle tappe: concludiamo la 1 con un buona dose di suspense a causa dell'ultimo evento anomalo accaduto alla nostra cara Iena da Salotto. Stiamo entrando sempre più nel giallo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero, LizzyS, non riesco a credere che tu l'abbia scritto! Ma poi ti sei rifatta chiamandola Iena da salotto :D
      Credo che tutti, mentre leggiamo, abbiamo stampato sul viso un ghigno soddisfatto ("Ben le sta!") :P

      Elimina
  17. ..che dire? un colpo basso questo della Bebris che ci sta facendo gongolare un pò malignamente! Povera Caroline...davvero un tragico incidente (?) l'ultimo, e povero Mister Parrish che nn sa che pesci pigliare in un salotto stracolmo di amici e parenti...Che ne pensate del giovane Prof. Randolph?...avrà sviluppi il suo personaggio?...comunque qui la matassa si ingarbuglia sempre di più...

    RispondiElimina
  18. Ciao a tutte! Ho iniziato solo ieri sera a rileggere il volume...a una prima lettura non avevo gustato così tanto certi dettagli, come il fatto che Mr. Parrish cammini tutti i martedì sull'acqua. Carrie Bebris riesce effettivamente ad essere di una ironia sottile che mi piace davvero molto! andrò avanti per concludere in tempo la prima tappa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene sono arrivata alla fine della tappa!Confermo che mi piace proprio il modo di scrivere della Bebris così attento ai dettagli nei dialoghi,si legge bene.
      Trama intrigante.

      Elimina
  19. arrivata alla fine anch'io...l'unica cosa di cui sento la mancanza in questo volume sono il valletto di Darcy, Fletcher, e il suo amico Dy creati da Pamela Aidan nella sua trilogia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai Manu che, pur amando Flecher come te, trovo che Darcy della Bebris sia molto più fedele a quello di Jane Austen?

      Elimina
  20. salve a tutte, è la prima volta che partecipo a un vostro gruppo di lettura quindi mi presento con questo post 8che repsonsabilità). adoro jane Austen da sempre e quest'anno ho deciso di approfondire di più, così eccomi qua!
    mi piace moltissimo questo libro, che peraltro avevo sotto gli occhi da anni, e sono d'accordo con quanto avete scritto voi: è ironico e garbato, rimane abbastanza fedele al carattere dei personaggi creati dalla Austen e non li snatura in modernismi vari (e volgari!). anch'io mi sono dovuta trattenere dal continuare la lettura a oltranza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Benvenuta Elisabetta!
      Siamo contentissime che il libro stia piacendo anche a te. E non ti sentire alcune responsabilità: fai come se fossi a casa tua! :D

      Elimina
  21. ..domani comincio il secondo step..nn vedo l'ora!!!
    A Netherfield sicuramente ne succederanno delle belle...Stavo pensando che l'unico che in tutto questo bailamme nn si scompone è Mr Hurst...
    Lettura sempre più "goduriosa" :)

    RispondiElimina
  22. Ciao!
    Mi scuso per la mia assenza in questa prima tappa, ma sono stata via qualche giorno e ne ho approfittato per divorare il libro!!
    Dove ero andata sono entrata in una libreria e c'erano tutti i libri di Carrie Bebris, li avrei comprati tutti!
    Ma torniamo al libro..
    Inizio interessante, Caroline non si smentisce mai, fa di tutto per far concentrare l'attenzione di tutti su di se, ma come al solito le sorelle Bennet (ora Mrs. Bingley e Mrs. Darcy) sono superiori a tutto questo.. L'unica davvero contrariata è Mrs. Bennet!
    Devo dire che le iniziali disavventure di Caroline mi facevano esclamare "ben ti sta!" Se non fosse che più le disavventure aumentavano più i coniugi Darcy ritardavano il tanto agognato ritorno a Pemberly..
    Ma chiedo una cosa, non è stano che Elizabeth continui a chiamare il marito Darcy?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Assolutamente no, Elisabetta. Al contrario. Se vedi bene anche Bingley e Fitzwilliam (il colonnello) con cui è in grande confidenza lo chiamano così in pubblico. Nel privato-privato, grazie a Dio, la Bebris ci ha risparmiato di sapere come Lizzy lo chiami. :D
      Sono quelle che fanno usare nomi o addirittura abbreviazioni degli stessi che si sbagliano. Per l'etichetta dei tempi la Bebris è stata impeccabile. ;)

      Elimina
    2. Ah, ok, grazie!
      L'ho pensato perchè miss Kendal mentre parla con Elizabeth si sbaglia e sta per chiamare "Frederick" Mr Parrish.. Se una che è stata solamente corteggiata si prende queste libertà, credevo sbagliato che una donna sposata continuasse a chiamare il marito per cognome.. grazie per il chiarimento!

      Elimina
    3. Beh, sì, dipende. Anche Bingley è Charles per le sorelle e per Jane. Credo che dipenda anche dalle preferenze dello stesso Darcy. ;)

      Elimina
  23. Ciao ragazze, io sono all'8° capitolo, il libro in mi sta piacendo, trovare un seguito, al libro della austean è molto esaltante.... però il carattere dei nostri prottagonisti non credo che combacino perfettamente con quelli che noi conosciamo...... li trovo tropposciolti e inibiti rispetto all'originale. E vero che la nostra lizzie era molto schietta e che amava studiare il carattere delle persone ....però non tutta quest;a libertà nel chiaccherare e soettogolare .. con persone appena conosciute.,lo stesso dicasi per il carattere di darcy che riservato e timido ... si usava ancora il voi com a prria sposa... non celo ved fare battutinebscherzse e anci di cuscini ....come abbiao visto ...e georgana .... andare da estranei a dormire per tanto tempo! Non credp
    proprio comunque la lettura è scorrevole piacevole e intrigante seguirli nella loro vita ... e vedere dove andrà a parare a loro piccola inchiesta er scoprire le cause delo srano cimportamento di caroline.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È strano il suo comportamento in carozza ... i raddrizza a schiena .. come se si fosse accorta Al momento che quello non era la postra da tenere... epoi guarda elisabeth come se in quel momento si ricordasse pero la chiama miss bennet! ..... che mai avrà voluto da caroline miss kendall? ....... non ci sono ancora arrivata, scopriamolo ... ;-)

      Elimina
    2. Certo, tina, qualche piccola licenza la Bebris se l'è presa, ma mai quanta se ne prendono altre autrici di sequel, credimi!
      Sì, Georgiana che va a dormire dai Gardiner dà da pensare... ma del resto voleva lasciare la casa a suo fratello ed Elizabeth per la luna di miele...

      Elimina
  24. fino ad ora il mio personaggio preferito è Mr Hurst: beve, mangi e dorme, è veramente notevole!!
    Elisabeth è incantevole, darcy irresistibile. Leggere tra le righe continui rimandi all'opera della Austen è divertente e mi mette anche un po' di nostalgia

    RispondiElimina
  25. Per chi avesse iniziato la seconda tappa, ecco il post per i vostri commenti:

    http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2013/09/gdl-orgoglio-e-preveggenza-di-carrie_14.html

    RispondiElimina
  26. Arrivo come al solito in coda; mi piacciono quasi più i vostri commenti che il libro.
    Ma no, non è che non mi piaccia, tutt'altro. E' uno degli spinn off che mi ha fatto più sorridere, è solo che voi siete veramente grandi!!!
    Per quanto riguarda il libro in particolare la lettura è scorrevole e piacevole. I personaggi di Darcy e Elisabeth mi sembrano fedeli agli originali – volendo anche un pò troppo, sembrano abbastanza dei cliquè. Del tutto improbabile la storia invece. Tutta questa attenzione a Caroline Bingley (sempre insopportabile, meno male!) mi sembra esagerata da parte dei Darcy – e anche le vicissitudini improbabili. La prima impressione sarebbe un anacronistico uso dell’ipnosi, ma spero di sbagliarmi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao, pensavo anch'io in effetti all'ipnosi, forse è troppo moderna ma anche babbo Natale lo è, e siccome nel libro la Bebris mette a parte Lizzie della sua esistenza (mentre solo nel '900 diventa una figura conosciuta e tradizionale) allora ci può stare di tutto! ;)

      Elimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!