Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 17 marzo 2012

GdL The Darcy Cousins di Monica Fairview | Seconda Tappa

Carissimi Lettori e Amici di Old Friends & New Fancies,
Dopo l'esperienza con i due Diari di Bridget Jones non speravamo di riuscire così presto a vivere un'avventura altrettanto divertente con un Gruppo di Lettura. Invece è successo, grazie alla fortunatissima scelta del derivato da leggere. Beh, dire 'fortunatissima' è esagerato, visto che Monica Fairview era una certezza e quindi andavamo a colpo sicuro scegliendo The Darcy Cousins. Se possibile, però, questo romanzo si è rivelato ancora più appassionante del previsto! Iniziamo oggi la Seconda Tappa di questo bellissimo GdL - il terzo dell'anno e secondo nel quadro delle Celebrazioni per il Bicentenario di Pride and Prejudice. Intanto annotate le domande da fare a Ms Fairview, che speriamo di intervistare, come già abbiamo fatto per The Other Mr Darcy (qui la Recensione), approfittando della sua enorme disponibilità.
Qualora non aveste ancora iniziato il libro non c'è problema: questo romanzo è talmente coinvolgente che riuscirete a raggiungerci in men che non si dica! Passate dal Post della Prima Tappa a lasciare i vostri commenti fino al Capitolo 11. E per segnare le tappe scaricate e stampate il bellissimo SEGNALIBRO realizzato dalla bravissima LizzyP.

L'edizione in Hardcover di Robert Hale
Titolo: The Darcy Cousins (Le Cugine Darcy)
Autore: Monica Fairview
Editore: Sourcebooks Landmark
Data Pubblicazione: Aprile 2010
Lingua Inglese
Paperback 432 pagine
Sinossi: Una giovane donna disonorata dovrebbe per lo meno fare lo sforzo di comportarsi in maniera decorosa… Spedita in Inghilterra dall’America sotto l’ombra dello scandalo, l’incorregibile cugina americana di Mr Darcy, Clarissa Darcy, riesce a provocare Lady Catherine de Bourgh, Mr Collins e i parrocchiani di Hunsford tutti in una sola mattinata. 
E ci sono molte altre sorprese in serbo per quel bastione della tradizione che è Rosing Park, quando la famiglia si riunisce per l’annuale visita di Pasqua. Georgiana Darcy, generalmente un timido modello di buone maniere, decide di prendere qualche lezione dall’anticonformista cugina, per la delizia di un gentiluomo del vicinato. Anne de Bourgh, incoraggiata a sfuggire alla sua “custode” Mrs Jenkinson semplicemente… svanisce. Ma i problemi iniziano quando Clarissa e Georgiana decidono entrambe di conquistare il cuore dello stesso gentiluomo…


                              CALENDARIO                              
10/16 Marzo 2012 capitoli 1-11

17/23 Marzo 2012 capitoli 12-21

24/30 Marzo 2012 capitoli 22-30
                                                                                                                    
Pronti per iniziare la seconda tappa?
Aspettiamo i vostri commenti!


Se non lo avete ancora fatto, correte a procurarvi il libro e stampate il bellissimo segnalibro, siamo certe che riuscirete a raggiungerci!


Le Lizzies vi aspettano per festeggiare degnamente  questo Pride and Prejudice Bicentenary!
BUONA LETTURA!
                                      Link Utili                                      

28 commenti:

  1. Non c'è che dire... più vado avanti più questa storia diventa intrigante! Sono circa a metà della tappa e non vedo l'ora di proseguire.
    Ho come l'impressione che l'amicizia tra Georgiana e Clarissa si stia tramutando in rivalità, ma temo che in questo campo Clarissa parta decisamente avvantaggiata.
    Inoltre in queste pagine, Mr.Gatley comincia a ricordarmi più Mr.Knightley piuttosto che Mr.Darcy. E' sorprendente la facilità con cui legge il comportamento di Georgiana e i suoi rimproveri sembrano decisamente a fin di bene.

    RispondiElimina
  2. Anch'io sono a metà tappa. Concordo con Irene nel vedere somiglianze fra Mr Gatley e Mr Knightley... ma credo che il primo sappia dal principio di essere interessato a Georgiana.
    Georgiana e Clarissa sono sempre più Catherine Morland e Isabella Thorpe, anzi, i paralleli con Northanger Abbey sembrano infittirsi sempre più, dato che Mr Channing mi sembra una versione più simpatica - ma neanche tanto - di John Thorpe. E anche l'episodio della passeggiata in carrozza con Mr Gatley che annuncia a Georgiana che è inutile aspettarlo, dato che lo aveva appena visto sul calesse con un'altra mi è sembrato familiare (anche se Mr Gatley diceva il vero, al contrario di Mr Thorpe, che aveva inventato di aver visto Mr Tilney a passeggio per convincere Catherine ad uscire con lui!)
    A proposito di questo episodio: credete che Mr Channing lo abbia fatto per vendicarsi di Georgiana e punirla di averlo trascurato per ben due volte durante il party del suo debutto in società?

    Interessante il riferimento ai Bow Street Runners per le ricerche di Anne (ma dove sarà?)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando ho letto la scena della passeggiata in carrozza ho addirittura pensato che Mr.Channing potesse aver intuito l'interesse di Mr.Gatley per Georgiana e che stesse cercando di interferire di proposito negli affari del cugino. Insomma, Gatley sembrava genuinamente sorpreso di sapere che Georgiana aveva un appuntamento con Channing. Ma probabilmente Mr.Channing è troppo incentrato su se stesso per accorgersi dei sentimenti del cugino...

      Elimina
    2. Irene,anch'io ho avuto la stessa impressione! Mr Channing è molto egocentrico e presuntuoso, e temevo che stesse architettando qualcosa per ottenere l'attenzione di Clarissa in modo più concreto, dare fastidio al cugino che gli fa da padre, divertirsi a prendere un po' in giro quella sciacquetta (così la pensa lui) di Georgiana...
      Si capisce che Channing non mi piace (ma mi piace la sua caratterizzazione!).

      Elimina
    3. Sì, Channing lo abbiamo catalogato come l'Henry Crawford della situazione! :)

      Elimina
  3. Sono un po' delusa dal personaggio di Elizabeth... troppo sottotono (anche se è presente pochissimo, quindi è naturale, ma per quel poco che c'è è sbiadita, ha perduto il suo smalto).
    Invece, naturalmente Caroline è al top, essendo una beniamina di Monica Fairview.

    Mi piace moltissimo che nell'arco di tutto il romanzo ci siano continui riferimenti alle condizioni delle donne dell'epoca e alle loro scarsissime opzioni di rendersi non dico indipendenti, ma, per lo meno, un po' più libere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' vero, si sente la mancanza di un atteggiamento più incisivo da parte di Elizabeth. Ho sempre pensato, immaginando il seguito di Orgoglio e Pregiudizio, che lei avrebbe avuto un ruolo chiave nell'aiutare Darcy a comprendere meglio la sorella. Invece in questo caso, non solo non fa nulla per aiutarlo, ma sembra addirittura ignorare Georgiana.

      Elimina
    2. Beh, è impegnata col piccolo Lewis...
      Ma lasciare che Georgiana vada a fare gli acquisti per il debutto in società con Clarissa e Caroline secondo me è stato imperdonabile!

      Elimina
    3. Concordo, Elisabeth è poco più che accenntata, e mi dispiace, ma forse il romanzo non avrebbe preso "il volo" con una zavorra come lei...

      Elimina
    4. Quoto Laura, ho pensato la stessa cosa riguardo al ruolo, a mio avviso, volutamente oscurato di Lizzy, la sua presenza avrebbe distolto l'attenzione da Georgiana, sebbene, personalmente, avrei voluto leggere la crescita di un rapporto fra sorella maggiore e sorella minore.

      Elimina
  4. In effetti trovo anche io che per "fare spazio" a Georgiana nel libro, l'autrice abbia abbastanza sminuito Liz, ma in fondo lei il suo libro l'ha avuto ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Infatti! :D
      Comunque nella seconda parte della tappa Lizzie è più presente, e ha anche un comportamento irreprensibile: è molto comprensiva con Georgiana e dimostra di aver molta più fiducia in lei di quanta ne abbia Darcy.
      Credo che però la Fairview ce la voglia fare vedere dal punto di vista di Georgiana, che sta attraversando un periodo piuttosto critico, per cui non riesce ad annoverarla fra le sue persone preferite!

      Elimina
  5. Carissime compagne di lettura! Eccomi finalmente qui: mi scuso per non essere riuscita a partecipare più attivamente finora.
    Ho appena lasciato i miei (lunghissimi!) commenti alla prima tappa e tra poco riprenderò la lettura per raggiungervi. Sono del tutto d'accordo con voi: anche questo romanzo di Mrs. Fairview è entusiasmante, praticamente impossibile smettere di leggerlo una volta preso il via.

    Tornerò a leggervi e a commentare appena mi sarò addentrata nella lettura di questi capitoli.
    Grazie a tutte e a presto!

    RispondiElimina
  6. Proseguendo la lettura ho constatato che il fratello di Clarissa è del tutto scomparso dalle scene. Dall'inizio del romanzo mi aspettavo che avrebbe avuto un ruolo più attivo nella vicenda...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bah, può essere che Mrs Fairview se lo sia riservato per un altro romanzo... o magari ci riserverà qualche sorpresa finale... Mi sta venendo un sospetto, ma è meglio che lo tenga per me!..

      Elimina
    2. @Gabriella: ... anche il mio intuito mi suggerisce qualcosa... :x

      Elimina
    3. @Miss Claire: ho finito oggi il libro e sono moooolto contenta che il mio sospetto si sia rivelato infondato! Adesso posso dare il mio suggerimento a Ms Fairview: un sequel con Anne protagonista... Ce lo dobbiamo far promettere!

      Elimina
  7. Deliziosamente sceneggiato il debutto di Gerogiana, con quelle sue ansie molto adolescenziali che punteggiano i preparativi e la sua serata, un po' disastrosa. Mi ricorda un po' il ballo di Netherfield, con le aspettative di Lizzie andate in frantumi non solo per l'assenza di Wickham ma anche a causa di intemperanze altrui (la sua famiglia, MKr Collins, Darcy...).
    Adorabili le "pose" ed i mezzucci fascinosi insegnati da Clarissa, che evidentemente non funzionano su Gatley, con mia grande gioia e molto divertimento (povera Georgie, però!).

    RispondiElimina
  8. Continua a piacere anche a me questa storia, mi piacciono sopratttto i personaggi, che sono davvero ben delineati e in perfetto "Austen Style"!
    Channing secondo me è non ha cambiato di molto la sua impressione su Georgiana, ma cerca di mostrarsi cortese perché tutto sommato la fanciulla un certo "valore" ce l'ha...!
    La relazione tra Clarissa e Georgiana è davvero realistica, a mio parere: sono due giovani ragazze che vogliono ancora sognare, seppure con i limiti imposti dalla società. Trovo buffa e tenera Georgiana, quando si sforza di imitare Clarissa con pose e mossette, ma non fa parte della sua personalità e infatti la cosa non le riesce bene.
    Gatley sembra genuinamente interessato a Georgiana, e se lei non fosse tanto concentrata a snobbarlo a favore del cugino forse se ne accorgerebbe anche lei!

    RispondiElimina
  9. Anche a me la relazione tra le due cugine è piaciuta molto; amiche, complici ma anche gelose e un pò acide alle volte! Due personaggi veri...

    RispondiElimina
  10. finalmente, dopo aver finito The Help, sono riuscita (quasi) a raggiungervi (meta' del capitolo 17)
    Devo confessarvi che i primi capitoli non mi hanno "preso" molto e, in generale, sono rimasta molto delusa da come la Fairview descrive la vita familiare di Lizzie e Darcy..me la immaginavo piu'..scoppiettante, piu' intellettualmente stimolante, piu' botta e risposta, piu' da Lizzie insomma!
    Clarissa mi ha suscitato fin dall'inizio una forte antipatia, cosi' come Mr Channing, che mi ricorda un po' il perfido Wickam..
    Quanto a Gatley, concordo pienamente con Irene sul fatto che, se all'inizio mi ricordava un Mr Darcy (ma non altrettanto incalzante e affascinante..un po; lento insomma) ora sembra assomiliare piu' a Knightely con Emma.
    Quanto alla rivalita' tra G&C..beh, io propendo ovviamente per la dolce Georgie...
    PS: notizie di Anne?

    Baci a tutte!
    Ophelinha

    ophelinhapequena.blogspot.com

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Inizialmente anch'io ero un po' delusa da Elizabeth, ma ho compreso meglio dopo: il punto di vista da cui si osserva la storia - anche se è scritta in terza persona - è quello di Georgiana. Inoltre concordo con Gonza: Elizabeth ha già avuto il suo romanzo.
      Ti assicuro che di sequel ne ho letti molti e i migliori sono quelli in cui si sviluppano i personaggi secondari del romanzo, specialmente quando si continua una storia d'amore a lieto fine: si rischierebbe o di essere stucchevoli, oppure di lasciarsi trasportare troppo dalla fantasia, stravolgendo la natura dei personaggi... Unico esempio perfettamente riuscito sono le indagini di Carrie Bebris, ma anche in quel caso le prime due, con i troppi elementi paranormali erano da prendere con le pinze.

      Se avete finito la tappa, comunque, avrete rivalutato un po' Clarissa. Dovete inoltre tenere presente che si tratta di ragazzine, pertanto bisogna giustificare alcuni loro atteggiamenti, anche se risultano sfacciati e egoistici (per non usare altri termini non consoni)... E poi meglio così: questo comportamento di Clarissa, se non altro, farà aprire gli occhi a Georgiana su Mr Channing e questo non può essere che un bene!

      Elimina
    2. @Ophelinha: io ho pensato a Mr Gatley come ad un misto di Mr Darcy e, vista l'indolenza, Mr Palmer! LoL! X)

      Elimina
    3. @Claire: ora che mi ci hai fatto pensare hai proprio ragione ^^..ma si redime verso la fine! :)

      Elimina
  11. Trovo davvero molto ben disegnate le ansie e le intemperanze adolescenziali di Georgiana e Clarissa, soprattutto della prima, con tanto di fase di ribellione verso i suoi "genitori" (il fratello-padre e la cognata-sorella), dovuta ad una sensazione di abbandono.

    Su Anne, ebbene, ho un sospetto... che è quasi certezza... ma sono appena all'inizio del cap.19 e la risposta forse sta per arrivare... ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avete visto? C'è un omaggio diretto al nume tutelare del romanzo, la nostra amata Jane Austen e al suo P&P, nonché una virata decisa verso Northanger Abbey, anche in senso logistico, con la gita ad un'altra Abbey!

      Elimina
    2. Anche io ho un sospetto... ma se è così sono un po' delusa: francamente spero che Ms Fairview dedichi un altro sequel a questa fuga di Anne, quindi meno ci dice, meglio è!!!

      Hai ragione @LizzyS, mi ero dimenticata di farvi rilevare questo surrealissimo riferimento alla stessa biografia dei personaggi del libro! :-)

      Elimina
  12. Proprio piacevole questo romanzo...non nascondo di non aver amato molto all'inizio il carattere di Clarissa, ora più vado avanti con la lettura, più comprendo le finalità della scrittrice e apprezzo la sua capacità di rendere questo personaggio più profondo a mano a mano che si procede con la trama. Inutile dire che adoro le citazioni come quella riferita a P&P!!!

    RispondiElimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!