Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 9 febbraio 2013

GdL "Lydia Bennet's Story" di Jane Odiwe | Seconda Tappa

Carissimi Lettori e Amici di Old Friends & New Fancies,


Siamo già alla Seconda Tappa del secondo Gruppo di Lettura di questa Seconda Stagione di festeggiamenti per il Bicentenario di Pride and PrejudiceLydia Bennet's Story di Jane Odiwe (2-2-2).

Nella Prima Tappa siamo rimasti nell'ambito dei fatti accennati ma mai narrati completamente in Pride and Prejudice. E, per una volta tanto, abbiamo visto la famiglia Bennet dal punto di vista della viziata e scatenata Lydia, comprendendo in parte i motivi  per il suo carattere così sregolato. Se è vero che Lydia è la pupilla di mamma Bennet, è anche vero che la ragazzina soffre per il poco affetto del padre, che la considera solo una stupida e una civetta. Ma cosa c'è di strano a voler trovare un uomo affascinante da sposare? In fondo è quello che vogliono tutte le ragazze, persino le sue sorelle maggiori Jane ed Elizabeth! E cosa c'è di strano a volersi mettere in mostra quando si è l'ultima di cinque sorelle rinomatamente belle? (scusate la rima).
Abbiamo lasciato Lydia a Brighton: dopo una parentesi con il Capitano Trayton-Camfield,  che fa parte della guardia d'onore del Principe Reggente, Lydia si è resa conto che non basta trovare un uomo affascinante e importante. La ragazza vuole qualcosa di più: trasporto, sentimento. Come darle torto? E ora che cosa sta succedendo con Wickham?

Non vediamo l'ora di riprendere da dove ci siamo interrotti!
E voi? Se non avete ancora iniziato la lettura, siete ancora in tempo per raggiungerci! Correte a stampare il Segnalibro, che LizzyGee ha realizzato appositamente per questo Gruppo di Lettura e unitevi a noi!

SCHEDA LIBRO
Autore: Jane Odiwe
Titolo: Lydia Bennet's Story
Casa Editrice: Sourcebooks Casablanca
pagine: 320
data pubblicazione: ottobre 2008
Descrizione: Lydia Bennet è la civettuola, selvaggia e spensierata ultimogenita della famiglia Bennet. La sua espressività incontrollata e la sua vulnerabilità la rendono affascinante per i lettori che ameranno questa ingegnosa interpretazione della vita di Lydia dopo il suo matrimonio con il perfido George Wickham. Maturerà o si inasprirà? Può una ragazza del suo stampo trovare l'amore vero?
In Lydia Bennet's Story torniamo a rivivere il romanzo più amato di Jane Austen, Pride and Prejudice, in un mondo Regency visto attraverso gli occhi di Lydia, un mondo in cui il piacere e il matrimonio sono gli unici scopi. Ma la strada del matrimonio è piena di difficoltà e sebbene Lydia sia convinta di aver incontrato l'uomo dei suoi sogni, sorgeranno complicazioni. Quando Lydia si riunisce ai Bingley e ai Darcy per un gran ballo a Netherfield Park, la scioccante verità su suo marito, potrebbe causare proprio il più grande scandalo...

"Un'esilarante farsa Regency" Diane Birchall, autrice di Mr Darcy's Dilemma
Compralo su Amazon: brossura kindle 
Compralo su The Book Depository 
CALENDARIO
 02/08 Febbraio dal cap. 1 al cap. 12
09/15 Febbraio dal cap. 13 al cap. 27
16/22 Febbraio dal cap. 28 al cap. 37
Pronti per la seconda tappa? Cosa accadrà adesso? Cosa penserà Lydia di Mr Darcy quando la troverà a Londra con Wickham? Cosa ne sarà dei coniugi Wickham una volta a Newcastle? Scopritelo assieme a noi!
BUONA LETTURA!!!
Link Utili

5 commenti:

  1. Ho finito la prima tappa da poco e sto proseguendo con la seconda..
    Mi ero sempre chiesta i retroscena della fuga di Lydia, come mai avesse deciso di fuggire a discapito di tutto e di tutti e perchè mai, fra sicuramente tante ragazze, Wickham avesse scelto proprio lei che non era ricca e non poteva offrigli nulla in più della sua giovinezza e bellezza.
    Beh, la scrittrice mi ha dato sicuramente una sua visione ampia e chiara del soggiorno di Lydia a Brighton e mi è piaciuta molto!
    Mi ha fatto sorridere il personaggio del Capitano Trayton-Camfield: bello, ricco, un bravo ragazzo con intenzioni serie.. e lei chi va a scegliere? Wickham! Ah, il fascino del ragazzo cattivo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma lo sai che a me il Capitano Trayton-Camfield mi sembrava un po' ambiguo? Non ero mica sicura che volesse chiedere la mano di Lydia, ma solo divertirsi un po'.
      Comunque, sono contenta che Lydia sia un po' 'farfallina', perché si è potuta rendere conto che, pur essendo un uomo molto piacente, nonché un buon partito, il fatto che baciandolo non provasse niente, anzi forse anche disgusto, le ha evitato di accettare un uomo con cui forse sarebbe stata ancor più infelice che con Wickham (ma non aggiungo altro, perché altrimenti sforiamo nella terza tappa! ;) )

      Elimina
    2. Anch'io inizialmente non sapevo cosa pensare.. Sarà perchè si sta parlando di Lydia, e non di Lizzy o Jane ad esempio, ma il dubbio sull'innamoramento del Capitano mi aveva sfiorato e la sua scomparsa per qualche giorno mi aveva fatto credere che tutto sommato Lydia avesse perso soltanto un altro libertino e seduttore!
      Per il resto anch'io sono contenta che, per lo meno, come si credeva anche nell'originale O&P, Lydia sia innocente perchè innamorata e quindi non riesca a capire fino in fondo come la sta usando Wickham.. è praticamente persa nel suo mondo dove il matrimonio è un evento che "presto o tardi" si compirà.

      Elimina
  2. Giunta a metà libro (a anche circa a metà di questa tappa, sto recuperando!) la mia antipatia per Lydia è sconvolgente.
    Non solo la sua stupidità (perchè se all'inizio potevo salvare qualcosa di lei, ora proprio no)rasenta livelli tali da lasciarmi completamente esterrefatta, ma anche il suo livello di cecità mi ha lasciato di stucco!
    Come può l'amore renderti così cieca? Ma poi è amore o solo attrazione fisica (con Lydia ci si può aspettare di tutto)?
    E il pezzo in cui dice che nessuno sembrava felice nel giorno del suo matrimonio (ma non mi dire!) ma che comunque lei lo sarebbe stata perchè era la sua giornata? è disarmante! Ma come fa?
    Non le scatta qualche campanello nella testa? Non si chiede quanto ha dovuto dare Darcy a Wickham per renderla una moglie rispettabile?
    Non ho parole..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui si vede proprio la bravura di Jane Odiwe nel rendere proprio quel che ci ha detto Jane Austen anche da un diverso punto di vista (opposto, direi).
      Sì, questa Lydia è altamente irritante, ma saranno tutte rose e fiori come si aspetta lei?
      E continua a ricordare: Lydia è ancora una bambina! ;)

      Elimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!