Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

venerdì 8 febbraio 2013

Tutti i Derivati già editi in Italiano

Il nostro Salotto, come sapete, si propone di leggere in lingua originale, recensire e segnalare i romanzi migliori, tra i derivati austeniani e non, alle case editrici italiane per suggerirne la pubblicazione, perciò, confidiamo nella vostra attenzione e sostegno al blog, così che la domanda cresca costantemente e sproni gli editori a corrispondere l'offerta.

Ad ogni modo, in attesa di nuove pubblicazioni nostrane, teniamo molto a che possiate condividere con noi almeno quel poco che esiste già in versione italiana e di cui forniamo un elenco in costante aggiornamento, con link alle schede relative, sperando di acuire il vostro interesse verso l'universo dei derivati di questo genere, di stimolare la vostra curiosità verso i titoli di cui suggeriamo l'adattamento italiano ed invitarvi a interagire con noi sull'argomento, con domande, richieste, consigli e suggerimenti di cui, vi assicuriamo sin d'ora, faremo tesoro, in quanto la condivisione è tra gli obiettivi di questo Salotto letterario.

Ringraziandovi per il vostro prezioso sostegno, vi lasciamo all'elenco dei libri in edizione italiana.
Elenco romanzi derivati in italiano 
(in ordine alfabetico per autore)
AIDAN, Pamela
(Austen spinoff - genere Narrativa)
Serie de "La trilogia di Fitzwilliam Darcy, gentiluomo"
 (Editrice TEA Libri)
#1 Per orgoglio o per amore
Tit.Or. 'An Assembly Such as This'
#2 Tra dovere e desiderio
Tit.Or. 'Duty and Desire'
#3 Quello che resta
Tit.Or. 'These Three Remain'

AIKEN, Joan
(Austen sequel - genere Narrativa)

I Watson. Seguiti da Emma Watson
Tit.Or. 'The Watson and Emma Watson'
 (Editrice TEA Libri)

BARRON, Stephanie
(Austen sequels - genere Mistery)

Serie de "Le indagini di Jane Austen"
 (Editrice TEA Libri)
  #1 Jane e la disgrazia di Lady Scargrave
Tit.Or. 'Jane and the Unpleasantness at Scargrave Manor'
#2 Jane e il mistero del Reverendo
Tit.Or. 'Jane and the Man of the Cloth'
#3 Jane e il segreto del Medaglione
Tit.Or. 'Jane and the Wandering Eye'
#4 Jane e lo spirito del Male
Tit.Or. 'Jane and the Genius of the Place'
#5 Jane e l'arcano di Penfolds Hall
Tit.Or. 'Jane and the Stillroom Maid'
Tit.Or. 'Jane and the Prisoner of Wool House'
Tit. Or. 'Jane and the Ghosts og Netley'
#8 Jane e l'eredità di Sua Signoria
Tit.Or. 'Jane and His Lordship's Legacy'
--- § ---
(Altro - spinoff - genere Mistery)
Virginia Woolf e il Giardino Bianco
Tit.Or. ''The White Garden'
(Editrice TEA Libri)

BEBRIS, Carrie
(Austen sequels - genere Mistery)

Serie de "Le indagini di Mr. e Mrs. Darcy"
 (Editrice TEA Libri)
#1 Orgoglio e preveggenza
Tit.Or. 'Pride and Prescience'
#2 Sospetto e sentimento
Tit.Or. 'Suspense and Sensibility'
#3 Le ombre di Pemberley
Tit.Or. 'North by Northanger'
#4 L'enigma di Mansfield Park
Tit.Or. 'The Matters at Mansfield'
#5 Intrigo a Highbury
Tit.Or. 'The Intrigue at Highbury'
Tit. Or. 'The deception at Lyme'

BRINTON, Sybil Grace
(genere sequel)

(Tit. Or. Old Friends and New Fancies)
Casa editrice Jo March

CAMPBELL WEBSTER, Emma
(genere Libro-game)

Lost in Austen
Tit. Or. 'Lost in Austen'
(Casa Editrice Hop!)


DERESIEWICSZ, William
(Saggio-Autobiografia)
La Vita Secondo Jane Austen
Tit.Or. 'A Jane Austen education'
(Editrice TEA Libri)

ECKSTUT, Arielle
(Austen spinoff - genere Parodia)

Orgasmo e Pregiudizio - Il sesso perduto di Jane Austen
Tit.Or. 'Pride and Promiscuity: The Lost Sex Scenes of Jane Austen'
(Editore Newton & Compton)

FIELDING, Helen
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Tit. Or. 'Bridget Jones's diary: a Novel'
(Rizzoli BUR Narrativa)
Tit. Or. 'Bridget Jones: the Edge of Reason'
(Rizzoli BUR Narrativa)

FOWLER, Karen Joy
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Tit.Or. 'The Jane Austen Book Club'
(Editore Neri Pozza)

GIANINETTO, GIORGI, RANDAZZO
(Genere Short-stories)

(Casa Editrice Emma books)

GOODMAN, Allegra
(Austen spinoff - genere Romantic-comedy)

Tit. Or. 'The Cookbook Book Collector'
(Editore Newton Compton)

*** Ci riserviamo di eliminare questo romanzo dall'elenco a causa delle riserve espresse nella Recensione
GRAHAME-SMITH, Seth
(Austen mash-up - genere Horror)

 Tit.Or. 'Pride and Prejudice and zombies'
(Editrice NORD)

GRANGE, Amanda
(Austen sequel - genere Horror; Austen retelling)

Editrice TEA Libri

(Tit. Or. Mr. Darcy's Diary)
Edizioni Tre60

HARRISON, Cora
(Austen Spin-off - Genere Narrativa - Young Adults)

Tit. Or. 'Jane Austen Stole My Boyfriend'
(Editore Newton Compton)

HENDERSON, Lauren
(Austen spinoff - genere Narrativa)

 Come trovare l’uomo giusto secondo Jane Austen
Tit.Or. 'Jane Austen's Guide to Dating'
 (Edizioni La Tartaruga)

HOCKENSMITH, Steve
(Austen mash-up - genere Horror)

 Tit.Or. 'Pride and Prejudice and Zombies: Dreadfully Ever After'
(Editrice NORD)

IZZO, Kim
(Austen spin-off - genere Romantic-comedy)

Amore, Ragione e Sentimento
Tit. Or. The Jane Austen Marriage Manual
(Editore Sperling & Kupfer)


JAMES, P.D.
(Austen sequel - genere Mystery)

Tit. or. 'Death Comes to Pemberley'
(Editore Mondadori)

JAMES, Syrie
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Il Diario perduto di Jane Austen
Tit.Or. 'The Lost Memories of Jane Austen'
(Editore PIEMME)

(Altro spinoff - genere Narrativa)
I Sogni perduti delle Sorelle Brontë
Tit.Or. 'The Lost Memories of Charlotte Brontë'
(Editore PIEMME)


McCULLOUGH, Colleen
(Austen sequel - genere Mistery)

L'indipendenza della Signorina Bennet
Tit.Or. 'The Independence of Miss Mary Bennet')
(Editore Rizzoli)

MOORE-DEWEY, P.R.

(Austen retelling)

Editrice Petites Ondes

NATHAN, Melissa
(Austen spinoff - genere Narrativa Rosa - Chick-lit)

(Tit.Or. 'Acting up' o 'Pride, Prejudice and Jasmin Field')
 (Baldini Castoldi Dalai)

REYNOLDS, Abigail
(Pemberley Variations)

(Tit. Or. Mr. Darcy's Letter)
Edizioni To be Continued

RUSHTON, Rosie
(Austen retelling in chiave moderna - Young Adults)

Tit. Or. 'The Secrets of Love' (S&S)
(Mondadori Junior Gaia)

Tit. Or. 'Summer of Secrets' (NA)
(Mondadori Junior Gaia)

SCHINE, Cathleen
(Austen sequel - genere Narrativa)

Tutto da capo
Tit.Or. 'The Three Weissmanns of Westport: A Novel'
(Oscar Mondadori)

SHULMAN, Polly
(Austen sequel - genere Narrativa)

La Ragazza che voleva essere Jane Austen
Tit.Or. 'Enthusiasm'
(Editore FABBRI)

TENNANT, Emma
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Tit.Or. 'Pemberley. Or Pride and Prejudice continued'
(Editore Sonzogno)

Tit.Or. 'Elinor and Marianne'
(Editore Sonzogno 1997)

VIERA RIGLER, Laurie
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Shopping con Jane Austen
Tit.Or. 'Confessions of a Jane Austen Addict'
(Editori Sperling & Kupfer)

(Tit.Or. 'Rude awakenings of a Jane Austen Addict'
(Editori Sperling & Kupfer)

ZUCCA, Giovanna
(Austen spinoff - genere Narrativa)

Una carrozza per Winchester
Casa editrice Fazi

 
(Sezione in continuo aggiornamento)

25 commenti:

  1. Ciao, ragazze, grazie per questa utilissima lista!
    Vi segnalo "Una ritrovata felicità" di Emma Tennant,sequel di "Ragione e Sentimento".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie, @Carmen, provvederemo ad inserirlo, anche se non consiglieremmo a nessuno Emma Tennant! ;)

      Elimina
    2. Sono andata a rileggermi Pemberley e sono rimasta veramente delusa dall'esito catastrofico che la Tennant è riuscita a dare di un sequel che praticamente è già tracciato nel cuore di tutte noi. Il vostro giudizio decisamente negativo mi aveva incuriosito e posso sicuramente confermare che non c'è niente di più fastidioso di inzuppare il pane nel piatto altrui e non averne capito nemmeno il sapore... (boh, questa m'è venuta così, però rende bene l'idea): Lizzie non è più Lizzie, dov'è finita la sua innata allegria ed ironia?, sempre a piangersi addosso, sospettosa di tutto e di tutti, si fa mille film in testa senza capo né coda, dubbiosa e ostinata nel voler per forza essere infelice a Pemberley. Cara Emma Tennat quante di noi vorrebbero fare a cambio con la sua Lizzie! A me ha dato solo sui nervi, più di Mrs Bennet!Ora capisco tutto e non oso immaginare quali saranno le fisime paventate in Ragione e sentimento...

      Elimina
    3. Quel che mi ha dato fastidio riguardo a questo sequel sono le continue imprecisioni e gli errori che fanno supporre che la Tennant abbia letto a malapena una volta il romanzo!
      Se vuoi, puoi leggere qui la mia recensione:
      http://www.goodreads.com/review/show/160745484

      Elimina
  2. Vorrei segnalarvi anche "La collezionista di ricette segrete", di Allegra Goodman, edito in Italia da Newton Compton Editori, che è una specie di "rivisitazione moderna" di Ragione e sentimento (io non l'ho ancora letto, ma mi ispira):)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sulla fascetta ho visto che si parla di Jane Austen, ma prima di inserirlo fra i derivati preferirei leggerlo (sulle fascette si dice di tutto e di più!)
      Comunque, a questo punto, hai incuriosito anche me! :D

      Elimina
  3. Sono andata a cercarlo su unilibro e guarda un po' la scheda: viene espressamente richiamato il parallelismo con Ragione e sentimento. Che ne dite? varrà la pena? per La Collezionista di dettagli (che si interessa anche di ghiottissime ricette) sarebbe interessante?
    http://www.unilibro.it/libro/goodman-allegra/la-collezionista-di-ricette-segrete/9788854136946/dettagli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho passato la tua proposta a LizzyP, che lo leggerà sicuramente per La Collezionista di Dettagli. Purtroppo al momento siamo impegnatissime con le letture per Bicentenario, ma cercheremo senz'altro di inserirlo non appena troveremo un piccolo spazio vuoto. ;)

      Elimina
  4. Non ho trovato la recensione de L'indipendenza della signorina Bennet: posso chiedervi cosa ne pensate? io mi sono arrabbiata, l'ho letto tutto perché volevo vedere come andava a finire ma dei personaggi di Orgoglio e Pregiudizio (dato che si presenta come un suo sequel) sono rimasti solo i nomi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'indipendenza della signorina Bennet lo abbiamo letto da un bel po' di anni, per questo non hai trovato la nostra recensione. Diciamo che io l'ho letto, come sempre, senza grandi pregiudizi, ma che sono rimasta delusa. Delusa perché io stimo moltissimo Colleen McCullough, ho letto quasi tutti i suoi libri e la considero una delle scrittrici storiche più brave al mondo. Eppure qui sembra non aver avuto la sensibilità di rendere i personaggi di Jane Austen fedeli agli originali, addirittura ha interpretato letteralmente delle frasi di Jane Austen, stravolgendo completamente gli esiti della storia.
      Noi Lizzies abbiamo notato che, quanto più una scrittrice è affermata, tanto meno è accorta come lettrice (ma ci pensate che significa non vedere l'ironia dalle parole di Jane Austen?): anche la Aiken ha patito dello stesso difetto della McCullough. Unico esempio di enorme sensibilità e delicatezza Dame P.D. James, che - al contrario - ha preferito sacrificare quello per cui è più famosa (il mistero), pur di riproporci Darcy ed Elizabeth di Jane Austen.
      Dunque L'indipendenza della signorina Bennet è un romanzo medio nella produzione di Colleen McCullough, ma come sequel è piuttosto mediocre.

      Elimina
  5. Grazie per questo e mi è piaciuto molto anche quello che hai scritto nell'articolo su Speechless a riguardo; dici che Morte a Pemberley invece valga la pena? a me non piace né l'horror né il genere mistery, potrei provare a leggerlo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di horror o mystery in Morte a Pemberley ce n'è ben poco. E' un giallo, niente di più. E, fra parentesi, la James si è impegnata più a rendere i personaggi di P&P fedeli, come ho già ripetuto non solo nell'articolo, ma anche nella recensione:

      http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2012/12/gdl-death-comes-to-pemberley-di-pd.html

      Dunque, se vuoi leggere un sequel di qualità, puoi stare tranquilla che Morte a Pemberley risponde ai requisiti! ;)

      Elimina
    2. penso proprio che lo ordinerò allora se i personaggi originali sono rispettati, e mi ha incuriosito parecchio quello di Kim Izzo, Amore, Ragione e sentimento che avete aggiunto, perché non lo conoscevo affatto.
      Grazie per i vostri suggerimenti!
      (Oggi m'è arrivato il Bisbetico domato il cui titolo ho preso sempre da voi)

      Elimina
    3. Per il libro della Izzo ancora non ti sappiamo dire, ma per Il bisbetico domato hai fatto proprio bene, romina! Se ti interessa, mentre lo leggi, potrai seguire le tappe del Gruppo di Lettura dello scorso anno su Old Friends & New Fancies. (http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2012/03/il-bisbetico-domato-di-melissa-nathan.html)

      (qui puoi invece trovare le recensioni: http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2012/06/gdl-il-bisbetico-domato-di-melissa.html)

      Elimina
    4. Bene, me ne gusterò la lettura insieme ai vostri commenti e opinioni e per l'altro allora attendo un apposito GdL che non dubito non tarderà ad arrivare. Grazie

      Elimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Romina: il post è lo stesso (puoi vedere anche i commenti, che sono rimasti al loro posto).
      Periodicamente, infatti, ripubblichiamo il post quando lo aggiorniamo con diverse novità, in modo che i nostri lettori possano vedere le novità.
      In questo caso è stata una mia svista: non ho ancora aggiornato il link sulla pagina, cosa che vado a fare subito. Grazie! ;)

      Elimina
  7. Sto leggendo La ragazza che voleva essere Jane Austen ma l'esito è deludente: a parte il fatto che è un romanzo prettamente per teenagers e io non ho più l'età, ma anche qui di Jane Austen c'è solo il nome, usato peraltro per metonimia di un'epoca, una immanente presenza solo linguistica. L'idea è la stessa de Il bisbetico domato dove l'allestimento di un'opera teatrale fa da contrappasso alla storia narrata, ma qui la storia messa in scena non è nemmeno un romanzo di Jane Austen e i protagonisti sono adolescenti.
    Però, come ho letto nell'intervista di Ierolli, è sempre più forte la tentazione di vedere e sapere di che cosa si tratta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non l'ho ancora letto. Tieni presente che il voler mettere Jane Austen nel titolo è solo un'idea italiana, visto che l'originale inglese si intitola Enthusiasm. La protagonista dovrebbe essere entusiasta di Jane Austen e voler adottare i suoi insegnamenti di vita, magari ritrovare attorno a lei qualche personaggio che somiglia a un personaggio di Jane Austen, ma nient'altro credo. Quando poi i romanzi sono per teenager si rischia di non prenderli col giusto spirito. Fra l'altro abbiamo appena scoperto che esistono altri due derivati in italiano scritti da Rosie Rushton per adolescenti (la Rushton ne ha scritti 5, ma finora la Mondadori ha tradotto solo questi due). A questo punto non so se consigliarteli, tenendo presente che non abbiamo letto neanche questi, per cui non sappiamo se vale la pena leggerli!

      Elimina
  8. Ciao, ho appena scoperto che il romanzo di Abigail Raynolds "Mr Darcy's letter" è stato tradotto in italiano con il titolo "La lettera di Mr Darcy".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, Carmen, lo sapevamo. A breve aggiorneremo il post! :)

      Elimina
  9. vorrei segnalare Pregiudizio e orgoglio di P.R. Moore - Dewey che è delizioso, scritto con uno stile impeccabile; sorvolerei su Per colpa di Jane di Mariadonata Ciceri e Tra orgoglio e pregiudizio di Maria Mazzariello.

    RispondiElimina
  10. Il diario di Lizzy Bennet di William Marcia è semplicemente ... mi sono finita gli aggettivi... stupendo!lo regalo a mia figlia per l'epifania e poi me lo porto via!

    RispondiElimina
  11. Davvero utile e interessante questo elenco così dettagliato!! ;-) Di questi, ho letto solo "Una carrozza per Winchester" e "Il club di Jane Austen"...ma grazie a voi, credo che ne leggerò altri!

    RispondiElimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!