Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

giovedì 14 febbraio 2013

Lost in Austen in italiano su Rai Premium

Carissimi Lettori e amici di Old Friends & New Fancies,

siamo qui per darvi delle news che siamo sicuri vi faranno molto piacere. 
Domenica 17 febbraio dalle 21,20 alle 23,15 andranno in onda le prime due puntate dello sceneggiato TV Il romanzo di Amanda. 
Che c'entra tutto questo con noi?
Se vi dicessimo che il titolo originale di questa miniserie è Lost in Austen, sarebbe tutto più chiaro, vero?
Ebbene sì, da domenica potremo vedere Lost in Austen doppiato in italiano.


La serie, trasmessa dalla rete britannica ITV nel 2008, è stata a fine 2011 al centro dell'attenzione quando la famosissima regista e sceneggiatrice Nora Ephron aveva dichiarato l'intenzione di farne un film. Purtroppo, però, la regista si è spenta il 26 giugno 2012, dopo una lunga lotta contro la leucemia, prima di poter portare a termine il suo progetto. Ma non è escluso che il film venga realizzato proprio in sua memoria.
Non è la prima volta che questa miniserie in quattro puntate va in onda doppiata sulle reti televisive italiane: già ad agosto 2012 è stata trasmessa da Rai 1, ma ciò è stato fatto a un improponibile orario (alle 3,45 del mattino!).
E che dire del titolo? Il romanzo di Amanda è sì adeguato alle vicende narrate dalla miniserie, ma ci chiediamo perché cambiare un titolo così calzante e immediato come Lost in Austen.

Noi Lizzies speriamo, dunque, di poter godere assieme a tutti voi di questo spettacolo in prima serata. E lunedì tutti qui per i commenti!

SCHEDA SERIE

Mini serie TV di 4 puntate
Durata complessiva: 180 minuti
Regia: Dan Zeff
Sceneggiatura: Guy Andrews
Descrizione: Amanda, un'ardente ammiratrice di Jane Austen vive ai giorni nostri a Londra con il suo fidanzato Michael, fino a quando non si scambia di posto con Elizabeth Bennet, il personaggio di fantasia creato dalla Austen. A questo punto Amanda rivoluzionerà la storia del suo romanzo preferito. Riuscirà mai a mettere le cose a posto?

CAST
Jemima Rooper: Amanda Price
Elliot Cowan: Mr Darcy
Hugh Bonneville: Mr Bennet
Florence Hoath: Kitty Bennet
Alex Kingston: Mrs Bennet
Morwen Christie: Jane Bennet
Perdita Weeks: Lydia Bennet
Tom Mison: Mr Bingley
Ruby Bentall: Mary Bennet
Christina Cole: Caroline Bingley
Tom Riley: Mr Wickham
Guy Henry: Mr Collins
Gugu Mbata-Raw: Piranha
Daniel Percival: Michael
Gemma Arterton: Elizabeth Bennet
Lindsey Duncan: Lady Catherine de Bourgh
Michelle Duncan: Charlotte Lucas


Link Utili



13 commenti:

  1. Risposte
    1. Neanche io sono follemente innamorata di Amanda Price, Marzia, ma credo che sia giusto per gli italiani poter visionare qualcosa di cui hanno tanto sentito parlare e non hanno mai potuto vedere! :)

      Elimina
  2. E' talmente tanto che ne sento parlare che non vedo l'ora di poter giudicare con i miei occhi. Finalmente si stanno accorgendo anche di noi italiani. Sarà una casualità, sarà la prontezza con cui reperite gli ultimi aggiornamenti, ma sembra che ci sia proprio una favorevole congiuntura astrale per le appassionate di zia Jane... Tanto di guadagnato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Naturalmente il fatto che il 28 gennaio ci sia stato il Bicentenario ha smosso qualcosa: finalmente cominciano a rendersi conto che gli appassionati di Jane Austen sono tanti! ;)

      Elimina
  3. Sai già quando ci saranno le altre due puntate? domenica prossima o lunedì seguente? Sono già sintonizzata! e ho sparso la voce alle mie "affiliate" (mamma, sorella, figlia)!

    RispondiElimina
  4. Mi sono talmente divertita a vederlo in inglese che questa sera mi preparo il plaid e al calduccio sul divano sono pronta a rivedermelo. Grazie per l'informazione. Buona domenica. ML

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cinin Cinula: facci sapere le tue impressioni? Hai notato differenze con l'originale? Credi che questa serie guadagni o perda con il doppiaggio?

      Elimina
  5. Cara Gabriella, dunque la mia impressione: meglio in inglese! Non avrei mai pensato di arrivare a dirlo anche io, ma è così. Ho sempre ritenuto che chi diceva che i film vanno visti in lingua originale, parlasse con quel pò di spocchia di chi padroneggia un'altra lingua e vuole farne vanto. Negli ultimi anni, però la mia sete insaziabile di approfondire tutti gli aspetti relativi alle opere di JA, la sua vita, il contesto storico e sociale in cui ha scritto mi hanno per forza di cose portato a leggere in inglese. Sfruttando una passione ho approfondito la conoscenza della lingua. Ora, il doppiaggio di ieri sera (eccezionalmente rispetto all'usuale bravura dei nostri doppiatori) era veramente imbarazzante. La trama di Lost in Austen è scanzonata, divertente e condita di humor se vista in inglese. I tagli operati rispetto alla versione originale e la traduzione della sceneggiatura operata l'hanno reso nella versione italiana sibillina e poco interessante. Confesso: verso le 22.30 mi sono addormentata!!!! Aiuto non avrei mai pensato potesse succedere.Sigh!. JA perdonami. Tua fedele e sempre affezionatissima. ML



    RispondiElimina
  6. Purtroppo sono rimasta un po' delusa anch'io. Certo io non ho le vostre competenze, specialmente per permettermi un raffronto tra lingua originale e traduzione italiana, ma il prodotto finale è obiettivamente risultato pesante e indigesto anche a me non addetta ai lavori. All'inizio pensavo fosse la mia istintiva diffidenza per le contaminazioni, poi andando avanti ho capito che c'erano un po' troppe note stonate o sospese...in ogni caso la curiosità vince su tutto. Ma... una domanda (perdonatemi se mi sono persa le puntate precedenti ma sto male e non mi ricordo): chi viene prima il film o il libro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il libro e il film praticamente non c'entrano niente l'uno con l'altro. Viene prima il libro, comunque, che è del 2007 (la prima edizione americana).

      Elimina
  7. (copio e incollo, e aggiungo qualcosina, il mio commento lasciato sulla pagina di facebook)
    Ciao!!! Ieri sera su rai premium hanno messo in onda 'Lost in Austen' solo che chi ne ha fatto il doppiaggio ha pensato bene di rovinarlo in diversi modi...come? Innanzitutto il titolo 'Il romanzo di Amanda' (senza parole), poi le voci da ragazzini, persino quella di Darcy (ahimè) e poi traduzione sbagliata, scene tagliate... conclusione: ho spento dopo poco più di un'ora... per fortuna che ho il mio canale youtube che sazia la mia sete di Period Dramas!!!
    E leggo con 'piacere' che non sono stata l'unica ad essermi addormentata, e badate bene che io sono una di quelle che divorano le opere della BBC anche fino alle 2 di notte!
    p.s. (non tanto p.s.) il vostro blog è eccellente!!!!!!!!

    RispondiElimina
  8. Pare che la scena in cui Amanda cantava durante la malattia di Jane a Netherfield sia stata tagliata, a causa di problemi di copyright della canzone, anche nel DVD in inglese. Poi, magari, con quella sono venute via scene importanti (come, ad esempio, quella in cui dice di essere disinteressata, in quanto ha una rendita - chiamasi stipendio - di 27,000 sterline all'anno. Alla faccia di Mr Darcy!) ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la frase cambiata quando stavano cenando da Lady Catherine, quella in cui Amanda insulta ad alta voce Caroline??? In italiano hanno messo 'ruba galline'... si è perso il senso della battuta, infondo Amanda arriva pur sempre dai nostri tempi e quel termine proprio non si usa... Diciamo che c'è stata poca attenzione sul doppiaggio stavolta, io non sono rimasta soddisfatta al 100%.

      Elimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!