Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

domenica 23 ottobre 2011

4° Tappa GdL: Ragione e Sentimento | Jane Austen

Elinor e Marianne in un'illustrazione di C.E. Brock
Siamo giunti alla quarta ed ultima tappa del Gruppo di Lettura dedicato al libro dell'anno

RAGIONE e SENTIMENTO di Jane Austen


pubblicato per la prima volta esattamente duecento anni fa,  il 30 ottobre 1811.
Duecento anni fa, non solo veniva pubblicato questo romanzo ma iniziava la storia ufficiale di Jane Austen come scrittrice: da quel giorno, infatti, il mondo sarebbe stato arricchito dai tesori della sua arte!
Vi ricordo che proprio il prossimo 30 ottobre faremo un ultimo post di questo GdL per celebrare degnamente questo avvenimento.

Ma torniamo a noi ed alla nostra lettura... A che punto siamo arrivati?

Londra diventa l'epicentro di una serie di vicende che, come una spirale, avvolgono e stringono sempre di più tutti i personaggi, con una serie di colpi di scena in cui i silenzi e le omissioni, da una parte, e le ostentazioni e i calcoli spietati, dall'altra, ordiscono trame inaspettate ed equivoci imbarazzanti. E mentre Marianne vive la sua stagione più turbolenta e straziante esprimendo senza freni i propri sentimenti bistrattati, Elinor è scossa da prove sempre più dure rese ancora più laceranti dal sentirsi obbligata alla ragionevolezza, sempre e comunque, soprattutto per il bene degli altri...
Una rivelazione svela l'evento su cui ruota tutto il romanzo: il Col. Brandon spiega la triste vicenda delle "due Eliza" ed il bieco ruolo avuto da Willoughby
Le tessere del mosaico cominciano a muoversi verso il disvelamento finale mentre entrano in scena nuovi personaggi che si riveleranno determinanti...

Ecco il calendario aggiornato...e buona continuazione!!!
Ci vediamo il 30 ottobre. Non mancate!

CALENDARIO

2-8 ottobre: cap. 1-12
Leggi i commenti alla 1° tappa

9-15 ottobre: cap. 13-24
Leggi i commenti alla 2° tappa
 
16-22 ottobre: cap. 25-36
Leggi i commenti alla 3° tappa

23-29 ottobre: da cap. 37 - alla fine
Domenica 30 ottobre: commenti finali e festeggiamento!

Ringraziamo tutte le partecipanti per lo scambio vivace che ha caratterizzato la terza tappa, davvero molto sentita... Si vede che siamo nel cuore della vicenda e stiamo arrivando allo svolgimento finale!
Non ci resta che augurare ancora una volta, a tutte...
...Buona Lettura!

15 commenti:

  1. Allora bonasera a tutti, posto io il commento, ho finito il libro, ma per motivi spiegati prima, cmq, concedetemelo, e chi vorrà opporsi lo farà

    ALLORA; che dire, colpi di scena e woooowwwww.. altre cosine che non dico, :D ... personaggi, che si scoprono e che scopriamo man man nela lettura, intrighi, e pettegolezzi, che, in questi casi, non si risparmiano, cara Mrs Jennings... e non solo lei....
    Poi..... cmq bel libro, e brava Jane, detto da un avergine in fatto di lettura janeina....
    Willoughby, ....che dire..... :/.....

    RispondiElimina
  2. ciao a tutte oggi sono diventata un po più vecchia....ihih è il mio compleanno! anche io ho finito il libro.. perciò aspetto i vostri commenti per dire la mia ...così non vi anticipo niente. per il mio compleanno mi sono fatta due regali---- un libro che raccoglie tutti i romanzi di jane austen, e poi ho ordinato orgoglio e pregiudizio letto da paola cortellesi...

    RispondiElimina
  3. Tanti Auguri, @tina!!! Bellissimi i regali che ti sei fatta!
    L'audiolibro di P&P letto da Paola Cortellesi, poi è mitico!!!

    RispondiElimina
  4. Ciao Tina@
    Auguri,!!!!
    Hai ordinato il libro da Paola COrtellesi, dal suo sito?

    Ha un sito o altro?

    RispondiElimina
  5. @ sara, no no l'ho ordinato in libreria... ...
    deve ancora arrivare!

    @tutte grazie per gli auguri! bellissima l'immagine della pagina iniziale del sito ambientata halloween.. io col decoupage sto decorando delle zucche essicate..diciamo.. con streghette e pipistrelli,,
    a che punto siete della lettura? non ho più visto commenti in questo senso...

    RispondiElimina
  6. Non so perché ma a me la “confessione” di Willowghby non mi convince neanche un po’. Non nel senso che non gli credo, gli credo benissimo. Ma proprio non mi pare possa giustificare in alcun modo il suo comportamento, anzi, se possibile me lo fa considerare pure più meschino: l’amavo ma non volevo essere povero. Non vedo come questo possa consolare.
    Divertente invece il “qui quo qua” del matrimonio del fratello minore di Edward con Lucy; se non lo sai ci credi sul serio che si sia sposato, e ti dispiace proprio come a Elinor!!!! Solito colpo magistrale della nostra scrittrice preferita …

    RispondiElimina
  7. @tina: TANTI AUGURI CARA!!! :) Ottimi acquisti!!!

    @sara: l'audiobook della Cortellesi lo puoi acquistare online sul sito della Emons, qui in colonna destra trovi la cover con il link diretto al sito! ;) Altrimenti, chiedi alla Feltry in centro! :D

    @LauraT: Verissimo! La scena dell'equivoco è resa benissimo anche nelle versioni televisive, un colpo di scena che ancora mi lascia in sospeso quando lo rivivo...geniale! :)

    RispondiElimina
  8. @LauraT: è vero! La scena dell'equivoco è resa talmente bene che la Austen... si è auto-imitata in Persuasione!
    (E naturalmente poi è stata imitata da tanti altri scittori, non ultima Helen Fielding in Che pasticcio, Bridget Jones!, che del resto è lo spin-off proprio dell'ultimo capolavoro della Zia!)

    RispondiElimina
  9. @ LauraT condivido la tue ossrvazioni su willoughby.... anche per me è più viscido che mai... l'amava ma ha preferito comunque i soldi a lei! che schifoso! come fanno a perdonarlo elinor e marianne?...bo ..

    comunque a me lascia di stucco la conclusione..... perchè non si dilunga sui dettagli di come giungono al matrimonio nessuna carezza o atto di reciproco rispetto tra brandon e marianne viene descritto... ma taglia corto insomma questi sono andati a vivere insieme e non c'è stato permesso neanche di sospirare mentre leggevamo ... e dire che bello ....ah! idem per elinor e edward..... dopo tante traversie che habbiamo visto, hanno vissuto i nostri eroi... e noi con loro nella lettura.... sarebbe stato carino farci partecipe anche in tutto e per tutto della loro gioia piena

    RispondiElimina
  10. Antica, irrisolta questione, mia cara @tina! Sembra quasi che Jane abbia voluto finire in fretta, quasi sbarazzandosi di questa storia. E di certo è eclatante la "corsa finale" nel caso di Marianne.
    Eppure... a ben guardare, è come se in fondo Jane avesse già raccontato tutto quanto c'era da raccontare. Forse è il nostro coinvolgimento, sapientemente alimentato dalla lettura delle pagine precedenti, a farci desiderare forsennatamente di saperne di più, di "vivere" ancora le vicende dei nostri beniamini. Ma Jane è abituata a fermarsi lì, un attimo prima dell'esplicita espressione dell'amore. (non è un caso che fioriscano i "derivati"!) Sarà che così brava a raccontarlo indirettamente, sottilmente, magicamente!
    (si capisce che sono un'ammiratrice entusiasta del suo stile?...)

    RispondiElimina
  11. Su Willoughby non abbiamo dubbi, vedo!
    Ma che mi dite di Edward? Lo trovo così inetto, talvolta, e nemmeno la ferrea logica di Elinor riesce a convincermi della sua cristallina onestà nell'accondiscendere a mantenere la parola data nel piegarsi al fidanzamento con Lucy. Mi sembra invece che ci si lasci trascinare, senza aver nemmeno provato a troncarlo prima.

    Ve lo confesso: la mia coppia ideale sarebbe Elinor + Col. Brandon. Eh sì, c'è una tale confidenza immediata tra loro, un'intesa spontanea. Ma vi prego di non associarmi a quel terribile John Dashwood che legge nella loro amicizia solo un ottimo matrimonio, finanziariamente e socialmente utile!

    RispondiElimina
  12. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  13. auguri.... a ragione e sentimento e a jane grazie per aver realizzato dei capolavori che durano nei secoli!....

    @sylvia 66... vedo che condividi un po la mia delusione.... per quanto riguarda il romanzo e i suoi personaggi penso di aver espresso abbondantemente le mie oppinioni... per ciò che
    penso di edward ti rimando al link della 3°tappa dove rispondevo ad un commento di Laura T..... ho provato a copiare il link del mio post .. ma non ci sono riuscita.

    RispondiElimina
  14. Mia cara @tina, per continuare a sondare i mille pensieri che questo bellissimo romanzo continua a destare nella mia mente (credo sia proprio questo il fascino che S&S ha su di me), stasera mi faccio una bella maratona con i miei DVD con i vari adattamenti tv/film...!
    Buonissimo Bicentenario!

    RispondiElimina
  15. Ho letto con piacere i vostri commenti e vedo che molte delle impressioni che S&S ha suscitato in me alla prima lettura sono condivise da voi :-)

    @LauraT e tutte: la confessione di Willoughby non mi ha fatto impietosire minimamente e vedo che sono il linea con il sentire collettivo :-D devo però ammettere che io Willoughby non lo trovavo simpatico neanche all'inizio... troppo vanesio e bellimbusto per i miei gusti ;-)

    Edward, invece, nelle prime pagine mi era piaciuto con questa sua goffaggine, dopo si rivela (ricordate i commenti alla terza tappa?) un po' cetriolo nel gestire la questione del fidanzamento segreto con Lucy... @Sylvia66: debbo ancora vedere (mea culpa) la versione cinematografica di Ang Lee e suppongo che Hugh Grant riesca perfettamente nel ruolo di inetto sentimentale :-D

    Due paroline su Lucy: l'ho trovata in parte simile a Becky Sharp de "La fiera delle vanità" di Thackeray, con la differenza che Becky mi sta simpatica mentre Lucy l'avrei strozzata dall'inizio :-D il matrimonio con Robert non mi ha stupito del tutto perché avevo pensato, dopo i commenti di Robert in casa Dashwood, che insieme, nonostante le critiche di lui, avrebbero costituito una coppia perfetta :-D cosa che, alla fine e con presupposti diversi, pensa anche mamma Ferrars...

    Infine mi unisco @Tina e a tutte voi nel sottolineare che avremmo desiderato qualche particolare in più sul matrimonio tra Marianne e il Colonnello, visto che Edward ed Elinor li abbiamo seguiti maggiormente nel finale...

    Cos'altro dirvi? Grazie per questa bella esperienza di lettura e condivisione :-) ognuna di voi mi ha regalato spunti di riflessione interessantissimi e una piacevole compagnia virtuale che spero di sperimentare in un prossimo GdL :-)

    RispondiElimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!