Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 21 gennaio 2012

GdL: Il Diario di Bridget Jones | Seconda Tappa

... Noi non avremmo dubbi, vero?... o sì?...
Bentornati/e al Gruppo di Lettura dedicato al Diario di Bridget Jones!

La prima tappa ha scatenato una miriade di commenti e riflessioni, sia sul tema della giovane nubile (!!)  alle prese con la vita quotidiana, lavorativa e sentimentale dei nostri tempi, sia sulle questioni "tecniche" relative al confronto con l'originale inglese e con il film.
I "dialoghi sulla minigonna" di Bridget sono esilaranti!
In proposito, invitiamo tutti/e a leggere i commenti della Prima Tappa (e, perché no?, a lasciare eventuali ulteriori impressioni) perché sono stati illuminanti. Ognuno ha colto particolari davvero degni di nota.
Il maglione con la renna di Mark Darcy nel libro era un maglione a rombi con lo scollo a V, che Bridget considera comunque inadatto.
Nel libro la cena con i Felicemente Sposati non è presenziata da Mark Darcy (e Natasha) come nel film.
Ricordiamo che, proprio come è già emerso dalla Tappa 1, i nostri obiettivi principali durante la lettura - oltre al piacere di leggere in sé e per sé nonché di condividere le nostre impressioni - sono: 
  • Trovare tutti i punti di contatto fra il Diario di Bridget Jones e Orgoglio e Pregiudizio (e anche, eventualmente, con altri romanzi di Jane Austen);
  • Trovare le discrepanze fra libro e film (e cercare di portare alla luce tutte le curiosità ad essi relative);
  • Confrontare la versione Italiana e quella Inglese del romanzo.
Le mitiche mutandone antipancia celebrate dal film
Potrete trovare QUI il bellissimo segnalibro realizzato da LizzyP
                       CALENDARIO                      
1° Tappa: dal 14 al 20 Gennaio 2012
da Propositi per l'anno nuovo ad Aprile (compreso) 


☞  2° Tappa: dal 21 al 28 Gennaio 2012
da Maggio ad Agosto (compreso)

3° Tappa: dal 29/01 al 4/02 2012
da Settembre fino a Gennaio-Dicembre
Le Lizzies ringraziano vivamente tutti i/le partecipanti 
per queste preziose e divertenti condivisioni!
Buonissima lettura!
 Link Utili:

36 commenti:

  1. Ricominciato (finalmente) il Diario!
    In realtà ho una crisi di astinenza da Mark Darcy, e voi? Oggi ho letto tutto Maggio, ma il nostro eroe non compare ancora all'orizzonte!
    Invece Bridget teme di essere incinta, situazione che nel film è stata spostata al secondo episodio, con differente partner (e diverso comportamento). Ma Bridget è sempre Bridget!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora non sono la sola in astinenza! :D
      Un punto di contatto del tutto personale con OeP è proprio il fatto che non vedo l'ora che Bridget e Mark interagiscano, come non vedevo l'ora che Elizabeth e Darcy si guardassero, parlassero, o qualsiasi altra cosa...

      Elimina
  2. Secondo voi il personaggio di Perpetua è ispirato a uno austeniano? Avevo pensato a Elizabeth di Persuasione, ma mi sembra un pò tirato per i capelli... cosa ne dite?

    RispondiElimina
  3. Premetto che non trovo la discussione della prima parte - sono la solita incorreggibile, lo so!!! - così posterò qui il commento a tute e due insieme - ha finito anche la seconda, complice la juve campione d'inverno e mio figlio con gli amici da cui sono scappata ieri sera!!! Attento agli spoiler!

    E’ vero che questo dovrebbe essere la trascrizione di un diario, e quindi non si può pretendere una scrittura fluida e scorrevole. Insomma, devo dire che non è che mi appassioni moltissimo. Tutto questo tornare e ritornare sul peso, sul sentirsi inadeguati e fuori luogo, è un filo ripetitivo. E anche lo schema dell’approccio con Daniel: proposta, scambio di mail, ritirarsi indietro, … insomma, per il momento prevale la noia. A confronto il film era più brillante, e di solito i film mi piacciono sempre meno dei libri!
    La seconda parte non migliora: la relazione tra Bridget e Daniel è scontata, che lui sia un "bastard" per rimanere con i commenti delle amiche di Bridget è chiaro fino all'inizio come l'esito più che prevedibile. Mark Darcy, l'unico personaggio che - forse per il nome? - mi sta simpatico è praticamente assente, a parte l'apparizione da gufo del malaugurio. Insomma, non cambio opinione, mi dispiace!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissima! :D
      C'è sempre un elenco i links alle tappe sotto l'immagine del GdL in colonna destra! ;)

      Elimina
  4. ciao a tutte.... io ho difficoltà a seguire le tappe.... e quando commentare con voi perchè sono abituata alla scansione coi capitoli---- forse era meglio scandire le pagine non so..... comunque condivido l'oppinione di Laura T... non lo trovo così trascinante il libro... cercavo di trovare una similitudine con il libro di jane.... ma a parte il nome di Darcy non trovo niente... continuerò a pensarci se mi viene in mente qualcosa ve lo dico.... comunque io sono alla pagina 56, voi siete più avanti?

    RispondiElimina
  5. @LauraT: se guardi questo post puoi trovare i commenti alla prima tappa come l'ultimo dei link utili che forniamo. E' logico che Bridget sia ripetitiva con le misurazioni di peso, calorie, sigarette, ecc. E' un diario! Invece io lo trovo bellissimo, specialmente perché il cambiamento dei valori giorno per giorno è un vero e proprio indice dell'umore.

    @tina: Non so che edizione tu abbia, ma ce ne sono davvero tante: non potevano fornire i numeri di pagine per ciascuno. Ad ogni modo nelle mie edizioni ogni mese costituisce una sorta di capitolo, quindi non riesco a capire come mai non riesci ad orientarti. Ti consiglio di leggere i commenti alla prima tappa, comunque, credo che ancora tu non sia arrivata a leggere ciò di cui parliamo qui (ripeto, è l'ultimo dei link utili). Mi sembra di capire che voi non abbiate visto/non ricordate il film. facciamo dei confronti anche con quello.

    @Carmen: non lo so, non ci avevo pensato... ma non credo.
    Invece oggi stavo pensando che, nella scelta degli attori per il film, siano stati molto attenti a scegliere persone che avevano interpretato comunque personaggi affini: la mamma di Bridget non poteva essere Alison Steadman (Mrs Bennet di P&P 1995), ma Gemma Jones, Mrs Dashwood di Sense and Sensibility 1995 è perfetta! Analogamente non potevano chiamare Ann Chancellor per interpretare Natasha/Miss Bingley, ma Mary Crawford di Mansfield Park 1999 (Embeth Davidtz) è giusta per la parte! E naturalmente nel film appaiono anche Mr Bingley (Crispin Bonham Carter, che fa la comparsa nella scena della presentazione di Kafka's Motorbike e anche dopo, quando Bridget fa la scenata a Daniel lasciando il lavoro... notare che nel film la casa editrice si chiama Pemberley Press), e Louisa Hurst (Lucy Robinson, che fa la parte di Janey- la medusa - in BJ2, sebbene questa scena sia nel primo libro e la protagonista si chiami Rebecca. La differenziazione dei due personaggi fra libro e film è ovvia: Rebecca nei libri era un'amica di Bridget un po' 'urticante', che poi nel secondo diario avrà un ruolo più importante - per chi ha letto Persuasione, quello di Louisa Musgrove - mentre nei film Rebecca appare nel secondo capitolo dal nulla - dall'Australia, per essere precisi - e quindi la parte dell'amica/medusa è stata assegnata a un'altro personaggio.)

    RispondiElimina
  6. ciao scusa il disturbo, se vi va c'è un premio qui per voi http://whisperlavocedeltempo.blogspot.com/2012/01/versatile-blogger.html :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima!!! :D
      Questo Award ci onora, grazie di cuore a nome delle Lizzies!!!

      Elimina
    2. Di nulla, è stato un piacere, ve lo meritate :D

      Elimina
  7. L'unico difetto secondo me del primo libro è che parte arrancando, riportare lo scambio di mail lo trovo un pò noioso, però successivamente ingrana, soprattutto con lo scambio con Mark...il fatto che riporti i kg, le calorie, il cibo spazzatura che mangia, lo trovo verosimile, è una donna come tutte, che vuole iniziare a mangiare meglio, per dimagrire, ma non è nel suo carattere mantenere i buoni propositi!

    RispondiElimina
  8. La festa Preti e lucciole è uguale nel libro e nel film. Io trovo che l'arrivo di Bridget alla festa sia il parallelo dell'arrivo di Lizzy a Netherfield, con la gonna inzaccherata di fango. Darcy allora era stato attratto dagli occhi brillanti di Lizzy, che sfavillavano ancor di più, a causa della camminata fra i campi. Qui Darcy è attratto... dalla sua coda di coniglietto.
    Ma credo che sia precisamente in questo momento che i Darcy si rendano conto dell'attrazione che Lizzy/Bridget esercita su di loro!

    Riguardo all'estate trascorsa quasi interamente a guardare il cricket, nel film c'era una scena con Daniel stravaccato sul divano, ma è stata tagliata.

    RispondiElimina
  9. il libro lo trovo molto carino..... mi sta piacendo, trovo che bridget sia una creatura molto insicura, però a torto, non ne avrebbe motivo secondo me, visto che comunque a un bel decoltè e un bel personale tutto sommato e comunque Daniel l'ha notata e la cerca sempre.... ( a me il decoltè ... diciamo che manca... e da qui spiegata parte della mia insicurezza) comunque tornando al libro il famigerato Daniel.. è la trasposizione di wickam ? per voi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @tina: certo che è la trasposizione di Wickham! Mi sembra di capire che tu non abbia visto il film, quindi non ti sveliamo niente!

      Elimina
  10. Non ho ancora iniziato la seconda tappa, perciò non mi pronuncio, ma non posso che sentire una forte affinità con il lato disastro di Bridget... X_X

    RispondiElimina
  11. 29 luglio. Bridget incontra di nuovo Darcy, e litigano a proposito di Daniel. Dice Mark: "'Are you suggesting that I am jealous of Daniel Cleaver? Over you?' [...] I said, 'I was just assuming you must have some reason to be so horrible about my boyfriend other than pure malevolence'." Questo episodio mi ricorda tantissimo la scena di Pride and Prejudice in cui Elizabeth, dopo che Darcy le ha appena rivelato i suoi sentimenti, gli rimprovera il suo passato comportamento verso Wickham. Eccezionale, e un richiamo davvero sottile da parte dell'autrice! E a proposito del rapporto fra i due 'pretendenti', mi ha fatto molto ridere la definizione che Cleaver ha dato di Darcy, tipica di chi invidia l'intelligenza altrui: "nerd". Penso che Wickham avrebbe approvato questa scelta lessicale nei confronti del suo acerrimo rivale!

    RispondiElimina
  12. Anche questa settimana ho finito subitissimo i capitoli della tappa! Ma non ci posso fare niente: Bridget ti cattura, non smetterei mai di leggere!!

    Tra le altre cose, un quesito mi è sorto durante la lettura di questi mesi di diario: ma che razza di videoregistratori avevano in Inghilterra? Capisco che programmarlo in modo da farlo partire da solo all’ora prestabilita possa essere un po’ complicato (io comunque l’ho sempre fatto tranquillamente!), ma addirittura non essere in grado di registrare là per là! Sul mio bastava premere un pulsante, al massimo due! :)

    Continuo ad amare molto lo stile della Fielding, la pagine di diario si leggono con facilità, anche le più lunghe. Mi piace poi molto la sua ironia, in particolare in queste pagine c’è un pezzo che ho riportato in basso, squisitamente autoironico sull’incapacità degli inglesi di godersi l’estate! :)

    Avrei una curiosità da chiedere a chi sta leggendo la versione originale: nella mia traduzione, quando Bridget sta a casa di Daniel cercando lamant, e lui le offre il tè, la abbraccia ma poi va a controllare il bollitore, e Bridget trova molto strano questo comportamento, perché di solito quando comincia "porta le cose alla loro conclusione logica, e questo che venga un terremoto, u'inodazione o che compaia sullo schermo TV l'immagine nuda di Cicciolina".
    Ecco, vorrei sapere cosa c'era nell'originale invece di questa tristissma traduzione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Phoebes: ti riporto la frase che chiedevi:

      Usually once he gets going he will see things through to their logical conclusion come earthquake, tidal wave or naked pictures of Virginia Bottomley on the television


      Virginia Bottomley (http://en.wikipedia.org/wiki/Virginia_Bottomley) lungi dall'essere una pornostar come Cicciolina, avrebbe di certo destato più scalpore se fosse apparsa nuda in TV!!! Ora... non sarebbe stato il caso di NON cambiare il nome ed eventualmente inserire una NdT??? Che male hanno fatto le vecchie NdT?

      Elimina
    2. PS: A meno che la traduttrice non abbia scelto lei come esempio di parlamentare...

      Elimina
    3. Gabriella, temo proprio di sì! :( In ogni caso, il cambiameto toglie tutta l'ironia dell'osservazione di Bridget, insomma, Virginia Bottomley era molto più divertente come esempio! :)

      Grazie di avermi tolto questa curiosità!

      Elimina
  13. ciao ragazze .... anche io ho terminato la tappa.... dopo le prime pagine... quando inizia il rapporto con Daniel ... la storia comincia a farsi interessante,... trovavo Daniel molto carino... tutte le attenzioni che le riservava..... invece poi l'ha tradita...... in questo caso più che Wicham... mi ricorda willoughby... già... per essere fedelmente wicham avrebbe dovuto scappare con un'amica di bridjet per sposarsi..... mentre il suo comportamento mi ricorda più quello di wiloughby con Marianne .... sedotta e abbandonata.... ..Una curiosità ma se Daniel si è sposato.... come mai bridjet lo incontra sempre da solo e ogni volta sembra volerci provare?... come quando la incontra in quella galeria di arte bizzarra... e la insegue in quel pseudo bagno.... lo scopriremo leggendo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @tina: Daniel si è fidanzato, non si è ancora sposato! Praticamente Suki sarebbe l'equivalente di Miss King in Orgoglio e pregiudizio! E Bridget lo incontra da solo perché Suki è americana, quindi sarà tornata a casa a lavorare, a prescindere dal fidanzamento... ;)
      Se non hai visto il film, scoprirai nella terza tappa perché è Wickham e non Willoughby!

      Elimina
  14. @gabriella....allora non avevo capito..... mi era sembrato che Daniel avesse annunciato il suo emminente matrimonio un giorno in ufficio.... e quindi pensavo che anche se non l'avesse descritto la scrittrice fosse implicito.... comunque ho iniziato settembre.. vediamo l'evolversi, si il film l'ho visto ma non lo ricordo bene.... e po mi sembra che il libro sia diverso..... per esempio nelle carinerie che comunque ha riservato a bridjet.....nel libro... nel libro Daniel sembra meno carogna rispetto al libro... e ad Hug grant

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, @tina, nel film hanno esasperato alcuni particolari, vuoi per avvicinare il film ancora di più a Orgoglio e Pregiudizio (e non dimentichiamo MAI che fra gli sceneggiatori c'è Andrew Davies), vuoi per creare più effetto in un tempo più breve. Ma Daniel, anche nel film è tenero con Bridget! Per quanto può...
      Anche il particolare che lo rende Wickham nel film incombe sempre, mentre nel libro è un veloce passaggio (all'inizio della prossima tappa); forse, anche per questo Cleaver/Grant sembra più bastard di quanto lo sia nel libro. Da tenere poi presente l'apporto dell'attore al ruolo. Hugh Grant secondo me è proprio così!...

      Elimina
    2. Anche secondo me, @Gabriella, Hugh Grant è proprio così! Però, il Daniel del libro mi pare più insopportabile ma meno "sofisticato" del Daniel del film, che invece è quasi sinistro nel suo essere, appunto, bastard. E sì, sarà perché nel film è evidente il suo essere Wickham...

      Elimina
  15. Dunque la scena della festa dagli Alconbury (Preti e Lucciole) è quasi uguale nel libro e nel film, mentre il week-end romantico differisce leggermente: nel libro Bridget e Daniel sono soli, e rimangono in albergo bloccati dalla pioggia (il matrimonio all'hotel però c'è anche nel libro). Al contrario nel film fanno una piacevole gita in barca, con bagno accidentale di Daniel, e nell'hotel - e anche sul lago - sono presenti anche Mark e Natasha.

    A proposito della gita in barca: c'è un curioso aneddoto relativo al limerick (la composizione poetica tipo filastrocca senza senso) volgare che Daniel recita in barca. Richard Curtis, sceneggiatore di questa parte del film, ha chiesto al cast di proporgli del materiale, e poi ha scelto di far recitare a Hugh Grant il limerick che gli aveva fornito Colin Firth. Non so se questo fosse di sua composizione, o se facesse parte del suo bagaglio - chiamiamolo così - culturale...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaa, carinissimo l'aneddoto!
      Cmq, mi sono venute in mnte un altro paio di cose riguardo al film.

      La prima è che Hugh Grant viene nominato nel libro per una avvenimento non poco edificate ;), e non posso fare a meno di pensare che anche la scelta di lui come attore non sia casuale! :)

      La seconda è un'altra scena bellissima del film che nel libro non c'è: quando Bridget parte con Daniel per il weekend sono su una macchina scoperta, è lei ha un foulard che però le vola via subito, e così arriva con i capelli completamente sconvolti! :D

      Elimina
    2. E' vero Phoebes! Entrambi gli attori protagonisti sono citati nei libri. Nella terza tappa, che oggi ho cominciato (sorry), viene menzionato anche Colin Firth, perché la BBC nell'Ottobre 1995 manda in onda Pride and Prejudice. Fra l'altro i due protagonisti avranno una relazione, e Bridget sarà infastidita dal vederli in panni del XX secolo e in atteggiamenti un po'... sciolti. Per la serie "Non vogliamo sapere che succede fra Darcy ed Elizabeth dopo, e soprattutto non vogliamo entrare nella loro camera da letto" (quello che molte autrici di sequel non capiscono!)

      Nel secondo libro addirittura Bridget intervisterà Colin... ma sto anticipando troppo!

      Elimina
    3. Ah, sì, me la ricordo l'intervista! XD Non ricordavo invece che Colin Firth venisse nominato già in questo volume!

      Elimina
  16. Interessantissimo scambio, mie care! :)
    Ho ritrovato le stesse differenze, sebbene, non sia stata molto attenta a tutti i dettagli che avete scovato voi! Complice anche la mancanza di tempo nel confrontare il libro con il film! XD

    Posso dire la mia su qualcosa di Bridget che proprio non tollero?
    Sarò ovvia, ma sopporto a malapena il modo di parlare di Bridget quando soi lascia andare ai suoi sproloqui sul sesso, usando aggettivi e, soprattutto, un verbo che non ha davvero niente di romantico!
    In questo, perdonatemi di nuovo, la nostra Bridget somiglia più ad una Lydia moderna che a Lizzie, che ne dite?
    A meno che, la Fielding, non abbia voluto racchiudere in un solo personaggio, i lati caratteriali più espliciti delle sorelle Bennet! XD
    Non male come idea, sebbene la trovi un po' troppo audace e, forse, inverosimile, data la divergenza caratteriale di taluni sorelle!
    :D

    Daniel/Wickham mi risulta più odioso nel libro rispetto al film, sarà perché, personalmente, ho un debole per l'ottima dialettica e humor di Hugh Grant, impareggiabile in questo ruolo! Ad ogni modo, anche senza questo parere di parte, l'atteggiamento di Daniel è palese sin dall'inizio, uno sciupafemmine, se mi passate il termine, il perfetto farabutto, che certamente non avrebbe ingannato la vera Lizzie, neanche se animata dal pregiudizio! Capisco, però, che Bridget è una versione moderna e spassionata dell'eroina austeniana da cui trae ispirazione e sono più le differenze che le somiglianze a livello di carattere.

    Dichiaro apertamente di ADORARE la madre di Bridget! E' divertentissima!!! Gli scambi con la figlia, anche nella loro natura più drammatica, sono un concentrato d'incomprensione, ancora più divertenti nella tragicità di questa mancanza di comunicazione emozionale.

    Altro personaggio incredibile è Tom, il solo a comprendere le tribolazioni di Bridget, a darle consiglio e a leggere per lei il significato delle situazioni, da identificare con Charlotte e, forse, anche un poco con Jane, almeno per la vicinanza emotiva con Bridget.

    La situazione comica della festa Preti e Lucciole è geniale! Costringe a dura prova Bridget, che se la cava benissimo devo ammettere, soprattutto con Mark.

    Buona lettura care! :)

    RispondiElimina
  17. Bello leggere tutti questi commenti, vorrei solo dichiarare il mio amore incondizionato per gli amici di Bridget, uno più a pezzi dell'altro, mi dispiace che nel film non siano così presenti, perché certi comportamenti sconquassati di Bridget sono una naturale conseguenza ai loro incontri da segoni mentali...anche se mi rivedo molto in Shaz, Tom è quello con le battute migliori e le situazioni al limite.Magda è solamente nominata, quando cmq nel libro ha una storia ben definita. Mi dispiace anche che nel film Bridget passi per una zitella sfigata che si fossilizza solo su Daniel, ma nel libro è più una pasticciona che si ritrova in situazioni grottesche, e che cmq piace agli uomini.

    RispondiElimina
  18. scusate, non ho avuto tempo di segnalarlo prima, secondo me Peter somiglia tantissimo al signor Collins: aveva chiesto a Bridget di sposarlo, ma lei lo ha mollato; quando le telefona per farle sapere che convolerà a nozze, fa uno "sproloquio di almeno venti minuti sul costo dei padiglioni da giardino" e si vanta della seratina perfetta che avrà con la sua fidanzata; dice a tutti che Bridget è a pezzi per la notizia del suo matrimonio, e lancia l'idea che forse lei non si sposerà mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh, sì, hai ragione! Non c'avevo proprio pensato ma è vero, è Collins spiccicato, a parte per il fatto che non sposa un'amica di Bridget!

      Elimina
  19. @tutte bellissimi questi commenti ... e le osservazioni argute tra le differenze con questo libro e il romanzo di jane....

    io ricordavo che la cena organizzata da bridjet con tutti i suoi amici.. do ve lei fa un pasticcio nel film la salvava Mark Darcy che si rivelava un bravo cuoco.... lo ricordate anche voi così?... comunque bridjet mi sta piaccendo è un'adorabile pasticciona in fondo ... forse è anche per questo che piace agli uomini.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @tina: la cena che ricordi tu ci sarà nella terza tappa. E'vero, in questo caso non sarà per il compleanno di Bridget, e anche in questo caso Mark la aiuterà in cucina... Ma per questo argomento sarà meglio spostarci alla discussione dellaterza tappa!

      http://oldfriendsnewfancies.blogspot.com/2012/01/gdl-il-diario-di-bridget-jones-terza.html

      Elimina
  20. Leggere il libro e leggere i vostri commenti è tutt'uno! E scopro una perfetta sintonia con le impressioni e le riflessioni che avete scritto.
    In questa seconda tappa, ho faticato molto: colpa di Daniel, qui davvero più insopportabile che non nel film, come giustamente avete sottolineato; ma anche di Bridget! Faccio molta fatica a ritrovare la "mia" idea di Bridget: non la ritrovo in questa ultre-trentenne quasi alcolizzata, ossessionata dal sesso ma anche dal matrimonio, un po' troppo sboccata e persino troppo superficiale e facilona più che pasticciona... Fatico a rintracciare i tratti di Lizzie. Diciamo che spesso Lizzie lascia il posto ad altri personaggi femminili non proprio positivi!
    ...e sì, lo ammetto: sento terribilmente la mancanza di... Mark Darcy!

    RispondiElimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!