Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 12 gennaio 2013

GdL "Mr Darcy's Diary" di Amanda Grange | Seconda Tappa

Carissimi Lettori e Amici di Old Friends & New Fancies,


Pronti per una nuova settimana di festeggiamenti del Bicentenario di Pride and Prejudice?
In contemporanea con Un tè con Jane Austendove si sta svolgendo la lettura o rilettura che sia di Orgoglio e pregiudizio medesimo, continuiamo su Old Friends & New Fancies a dedicarci al retelling dal point of view di Mr Darcy, Mr Darcy's Diary di Amanda Grange.
Come vi sembra questo Mr Darcy? È più o meno orgoglioso di quel che sospettavate? Secondo voi è già innamorato di Elizabeth o è solo infatuato dalle affascinanti schermaglie verbali? Cosa farà in questi mesi lontano da lei? Non vediamo l'ora di scoprirlo. Se non aveste ancora iniziato la lettura, vi invitiamo a farlo, convinte che ci raggiungerete in un soffio: il Diario si legge tutto d'un fiato e noi Lizzies ci siamo costrette a rispettare le tappe solo perché si tratta di una rilettura...
Passate a scaricare  e a stampare il Segnalibro realizzato da LizzyGee e commentate la Prima Tappa!
Scheda del Libro
Titolo: Mr Darcy's Diary
Autrice: Amanda Grange
Editore: Sourcebooks Inc
Pagine: 329 - brossura
Prezzo di copertina: € 10,29 - Amazon € 9,78 | ebook £ 6,86
ISBN-10: 1402208766
ISBN-13: 978-1402208768
Sinossi
L’unico posto in cui Darcy può palesare i sentimenti più profondi è fra le pagine del suo diario privato… Diviso tra il senso del dovere verso il nome della sua famiglia e la sua crescente passione per Elizabeth Bennet, tutto ciò che può fare è lottare per non innamorarsi. Un’abile ed elegante rilettura dal punto di vista dell’eroe di una delle più amate storie d’amore di tutti i tempi.

CALENDARIO
 5-11 Gennaio 'From July to November'
12-18 Gennaio 'From December to July'
19-25 Gennaio 'From August to March'

La seconda tappa inizia da Dicembre, dall'allontanamento forzato di Bingley da Jane Bennet e il Natale a Londra, e si conclude a Luglio, poco prima dell'incontro fortuito con Elizabeth nel parco di Pemberley: comprenderà, dunque, la prima proposta ad Hunsford e quel che ne conseguirà... Curiosissime, corriamo a riprendere il libro...
BUONA LETTURA!!!
THE LIZZIES
Vi ricordiamo che su Un tè con Jane Austenè in corso un meraviglioso GiveAway, che mette in palio, grazie alla gentilissima Emons Audiolibri, il preziosissimo AudioLibro "Orgoglio e Pregiudizio" letto da Paola Cortellesi! Leggete ed iscrivetevi subito al GiveAway direttamente da questo post e buona fortuna!

 Link Utili
☞ Iscrizione al Gruppo di Lettura
Prima Tappa
Segnalibro di LizzyGee
 Amanda Grange in Galleria Ritratti
☞ I Diari di Amanda Grange - recensioni sui diari letti dalle Lizzies
☞ Pride and Prejudice Bicentenary. Elenco Letture | Seconda stagione
☞ Pride and Prejudice Bicentenary. Elenco Letture | Prima stagione
 Iscrizione GdL Pride and Prejudice/Orgoglio e pregiudizio su Un tè con Jane Austen
 Iscrizione GiveAway "Orgoglio e Pregiudizio" letto da Paola Cortellesi - audiolibro Emons su Un tè con Jane Austen

8 commenti:

  1. Eccomi finalmente! Solo ieri pomeriggio è arrivato l'agognato libro con 3 gg di ritardo e quindi sono giusto riuscita quasi a concludere la prima tappa - sono a metà novembre...mese cruciale per la presa dicoscienza del nostro Darcy-
    Se per voi va bene inserirei qui qualche commento sulla prima tappa da ritardataria :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. laura: puoi anche commentare qui la prima tappa, ma tieni presente che i nostri commenti potrebbero essere spoiler, visto che noi commentiamo la seconda (anche se, naturalmente, avrai letto Orgoglio e Pregiudizio, quindi conoscerai tutti gli avvenimenti, sebbene siano dal punto di vista di Lizzy)

      Elimina
  2. Luglio e Agosto sono i mesi dove è bello vedere l'espressione del grande amore e senso di protezione di Darcy verso la sorella. Mi ha colpita molto il passaggio di quando lui dice fra sè e sè che sarebbe stato bello che ci fosse la loro madre scomparsa a consolare Georgiana quando lei capisce che Wickham voleva approfittarsene. Comunque qui Darcy viene descritto quasi come fosse sia mamma che papà per come si comporta, bello davvero come esempio di frstello maggiore.

    RispondiElimina
  3. Io invece sono arrivata all'altro Luglio (e ho anche sforato al Agosto: non potevo rimanere in sospeso per una settimana ad aspettare l'incontro fra Darcy ed Elizabeth a Pemberley!)

    Mi sono piaciuti molto i pensieri di Darcy durante la prima proposta: è convinto di essere accettato e la sua arroganza fa il paio con quella di zia Catherine, quando dice a Lizzie che può esercitarsi al piano in camera di Mrs Jenkinson, perché così non sarà d'intralcio.
    Invece non mi ha convinta molto il suo percorso di pentimento: non lo vedo molto sofferente, convinto a cambiare. Infatti credo che nel suo diario si sarebbe dovuto sfogare di più. Unico brano che mi ha conquistata è quando scopre che le sua vanterie con il Colonnello Fitzwilliam sono arrivate all'orecchio di Lizzie e sono state uno dei motivi per il suo rifiuto così categorico.

    I said nothing. Indeed, I was too horrified to speak. So Elizabeth had heard of my meddling, and she had heard of it in a congratulatory fashion, with my cousin, in all innocence, telling her how useful I had been.
    It is small wonder she had been so angry with me at the parsonage. I only wonder now that she was non even angrier. And to see that, through my own pride, arrogance and folly, I have lost the woman I love.

    RispondiElimina
  4. Come al solito mi sono persa la prima tappa - e si che ero stata brava a finire in tempo e a non sforare! Va bbhè, condenso qui le mie impressioni: infatti ieri ho finito i mesi fino a luglio.
    Che dire, sarà che per me P&P rimane un libro cult - della serie scherza coi fanti ma lascia stare i santi! - qui ci trovo poco "sugo". Mi spiego: è vero che la Austen segue principalmente Lizzie nel suo romanzo, ma non è che i pensieri e gli atteggiamenti di Mr Darcy ci rimangano oscuri: che fosse certo che Elisabeth l'avrebbe accetta a Rosings è palese e che il rifiuto gli sia parso come una secchiata d'acqua gelata era lapalissiano anche lì. Certo qui sappiamo prima tutta la vicenda di Wickham in anteprima, ma questo farebbe perdere - ci fosse qualcuno che non ha letto il romanzo, proprio il punto centrale di tutta la vicenda, il pregiudizio di Lizzie fondato di false e superficiali informazioni. Insomma, poca roba.
    Questa seconda parte ammetto aggiunge un paio di informazioni "di riempimento" su quello che ha fatto a Londra a dicembre, o dopo la portata in faccia dalla zia a luglio, ma non credo che accresca di molto l'interesse.
    Insomma, lettura gradevole, scorrevole, ma che niente aggiunge al romanzo da cui si ispira e che quindi mi pare lasci un pò il tempo che trovi....

    RispondiElimina
  5. L'arroganza che traspare in questi mesi del racconto è coerente con l'idea che ci siamo fatte leggendo orgoglio e pregiudizio, sì si sta innamorando, ma più dell'idea dell'amore che non di Lizzy.
    Se si fosse innamorato di Lizzy avremmo visto il desiderio di piacerle, il timore di un no da parte sua.
    Invece è arrogante e presuntuoso, crede che Lizzy non stia aspettando altro che la sua proposta, certa che l'avrebbe accolta molto positivamente dato che alzava ad un certo livello il suo status..
    Quanto ancora deve imparare!
    Devo dire che a me sono piaciute anche le parti che Amanda Grange ha inventato prendendo spunto dalle poche nozioni che offre Orgoglio e Pregiudizio circa gli spostamenti di Darcy, una bella novità che aggiunge un pizzico di curiosità ad una storia che già conosciamo e amiamo.

    RispondiElimina
  6. Vi ho finalmente raggiunte, anzi ho sforato...sono ad agosto, ma ecco alcune impressioni della seconda tappa: non si può pretendere che il libro sia all'altezza del romanzo d'ispirazione ma a mio avviso in generale segue bene le vicende dell'originale senza dilungarsi troppo o lasciare buchi evidenti nella narrazione. Continua a piacermi come Darcy protegge la sorella, come acquisisce consapevolezza dell'errore fatto nei confronti dell'amico e anche se la sofferenza come su scritto non è esplicitissima credo sia giustamente dosata per il tipo di uomo riservato che è lui. Conosco uomini meno orgogliosi e ancora più chiusi a manifestare sentimenti di questo tipo..poi mi ha divertito molto lo scambio sui gatti con la bella bionda diciannove\ventenne conosciuta a Londra post rifiuto di Lizzie..ma perchè le bionde alla fine devono sempre risultare galline?? n.b. io sono bionda :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. laura: è vero! Mi ero riproposta di farvi notare il divertentissimo brano!
      A parte che Lizzie non è certo che sia bruna, eh?!, ora non ricordo come l'ha descritta la Grange, ma so per certo che Jane Austen non ha detto qual è il suo colore di capelli. Certo, il fatto che viaggiare in estate la faccia abbronzare, fa pensare a una carnagione più propensa a colorarsi, quindi è difficile che sia bionda...
      Comunque la Grange vuole far notare che le ragazze dell'alta società sono vuote e non hanno niente da dire. Non ho potuto fare a meno di pensare alle accomplished ladies citate da Miss Bingley... Chissà che questa non fosse una di loro? ^__^

      Elimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!