Una conversazione in particolare?

Caricamento in corso...

sabato 25 febbraio 2012

GdL "Che pasticcio, Bridget Jones!" | Terza Tappa

Carissimi lettori,
Inizia oggi la terza e ultima tappa del Gruppo di Lettura tutto Italiano di Old Friends & New Fancies: Che pasticcio Bridget Jones (Bridget Jones: The Edge of Reason) di Helen Fielding. Abbiamo già più volte ripetuto che si tratta dello spin-off di Persuasione, con alcuni elementi di Orgoglio e Pregiudizio:  nella Prima Tappa e nella Seconda Tappa abbiamo trovato alcuni paralleli fra i due romanzi. Siamo ora curiosissimi di sapere se la storia si concluderà come è avvenuto nel film, o, a sorpresa, avrà un altro finale, magari più vicino a quello dell'ultimo dei romanzi di Jane Austen.
In questa seconda tappa abbiamo trovato parecchie affinità, ma anche parecchie discrepanze, sia con il film che con Persuasione. Infatti la prima parte della tappa riguardava quel periodo di tempo in cui i nostri eroi ed eroine restano separati, e conducono una vita diversa. Bridget si è addirittura trasformata in giornalista ed è andata ad intervistare l'altro Mr Darcy, Colin Firth, l'attore protagonista della serie televisiva Pride and Prejudice del 1995 (che ha dato il via a tutta la storia del Diario di Bridget Jones!), con dubbi risultati...

Continuiamo dunque a perseguire i nostri obiettivi, ovvero:
  • Trovare tutti i punti di contatto fra Che Pasticcio Bridget Jones e Persuasione (e anche, eventualmente, con  Orgoglio e Pregiudizio);
  • Trovare le discrepanze fra libro e film (e cercare di portare alla luce tutte le curiosità ad essi relative);
  • Confrontare la versione Italiana e quella Inglese del romanzo.
  • Divertirci come matti a commentare e a confrontare i vari commenti.
Confessiamo di essere davvero dispiaciute di essere arrivate alla fine del nostro percorso con Bridget Jones: nonostante tutti i suoi difetti, leggere i suoi Diari è troppo divertente!!!

                               CALENDARIO                            
 1° Tappa 
dall'11 al 17 Febbraio 2012
capitoli 1-4


 2° Tappa 
dal 18 al 24 Febbraio 2012
capitoli 5-10

3° Tappa
dal 25 Febbraio al 2 Marzo 2012
capitoli 11-15
                                                                                                                     
Vi ricordiamo, se non vi foste ancora iscritti, che fate ancora in tempo! Cosa aspettate? Correte a procurarvi il libro e leggetelo assieme a noi!
Potrete trovare QUI il bellissimo SEGNALIBRO realizzato dalla meravigliosa Miss Claire/LizzyP per segnare le divertentissime tappe di questo GdL.

Buona Ultima Settimana di Lettura dalla Lizzies!

 Link Utili:                                                                                            

7 commenti:

  1. La lettera di Wentworth/Mark Darcy sostituita, per errore, nella trascrizione della poesia If di Rudyard Kipling ci sta perfettamente con lo stile Bridget Jones, non trovate? E rende Mark Darcy - nella sua imperfezione - ancora più l'uomo dei nostri sogni, non trovate?

    Non parliamo ancora del finale - a sorpresa anche per chi ha visto il film!!! - perché molte di voi potrebbero essere ancora al principio della tappa.

    Invece volevo parlare dell'esilarante scena del telefonino di Tom nel bidone della spazzatura con Bridget che esce seminuda. La scena era stata effettivamente girata, ma nel primo film, venendo poi tagliata.... peccato! Invece si potrebbe dire che la scena finale del primo film (con Bridget che esce in biancheria intima coperta da una giacchina) si è un po' ispirata a questa, sebbene nel libro ci troviamo in piena estate mentre nel film nevicava!
    Ad ogni modo, Daniel che si intromette fra Mark e Bridget è ancora una volta l'Antagonista, ovvero Mr Elliot, che ne dite?

    Altro riferimento a Persuasion potrebbe essere il messaggio in segreteria telefonica di Mark Darcy prima che Bridget parta per la Thailandia, quando parla dell'ombrello. Ricordate che nella pasticceria di Bath il Capitano Wentworth parla ad Anne dell'utilità dell'ombrello? O credete che sia troppo vago per essere considerato un riferimento?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io credo che Daniel sia il cugino Elliot (e spero anche che non compaia mai più!).

      La scena del bidone è divertentissima, forse la prima di questo diario che mi abbia fatto ridere...
      "Sto aspettando che squilli il bidone"! E' impagabile"

      Penso che il riferimento a Persuasione per la questione dell'ombrello ci stia tutto, non fosse altro che per la premura che dimostra Mark nei confronti di Bridget.

      Elimina
  2. Qualche piccola considerazione personale...
    la questione dell' "incidente" in Thailandia all'inizio non mi era piaciuta, la trovavo esagerata, ma poi si è rivelata molto divertente, e mi ha fatto quasi tenerezza Bridget che trovava la forza di andare avanti leggendo la poesia lasciatale da Mark...

    la morte della principessa Diana... non so voi, ma le pagine relativa mi hanno commosso, ricordo bene quel giorno... in particolare mi piace molto quando Bridget scrive:
    "Spero che adesso lo abbia capito. Dopo tutte le volte che si è preoccupata di non essere all'altezza, guardate cosa prova la gente per lei.
    In effetti, questa commozione dovrebbe lanciare un messaggio alle donne che si preoccupano del loro aspetto, pensano di fare schifo e pretendono troppo da se stesse... ".

    Ho poi trovato molto dolce Pam che per una volta ascolta Bridget e si comporta da mamma con lei, ed anche Mark, che si spaventa di notte... ^_^
    mi fermo qui, avevo detto "qualche piccola considerazione"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io trovo Mark molto tenero negli ultimi capitoli... e mi fermo qui anch'io... ;)

      Elimina
  3. Anche a me la parte sulla morte di Diana ha colpito abbastanza: io sono cresciuta con l'immagine del Royal Wedding: avevo appena 13 anni, l'età giusta per sognare di essere una principessa. La sua vicenda personale poi ha coinciso con la mia crescita: capire che la vita non è una favola è necessario per tutti. E anche io ricordo il giorno che è morta: ero incinta con la pancia grossa del mio primo figlio. Ecco, qui ho sentito il libro più "reale", più vicino a quello che poteva essere la mia vita.

    RispondiElimina
  4. Carissime, mi sono persa nel blog e scrivo qui le mie impressioni dopo i commenti delle Lizzies.Semplicemente : il film (che pasticcio...) batte il libro per tutte le motivazioni che sono state già evidenziate ma anche, e qui è la mia origine cinematografara che parla, per le grandi interpretazioni di 3 grandi attori che hanno saputo intepretare fin nel profondo i propri personaggi creando il magico contatto tra spettatore e protagonista, anche se Colin si porta un pò dietro il mr Darcy austeniano.Quindi film batte libro 100 a 10!Simo

    RispondiElimina
  5. @Simo e Tutte le altre partecipanti:
    Abbiamo appena pubblicato - in due parti, sic! - la nostra recensione a questo libro e anche qualche bello svarione della traduttrice, con relativa versione - diciamo - più opportuna!

    Prima Parte:
    http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2012/03/recensione-di-che-pasticcio-bridget.html

    Seconda Parte:
    http://oldfriendsnewfancies.blogspot.it/2012/03/recensione-di-che-pasticcio-bridget_21.html

    Lasciate i vostri commenti, vi aspettiamo!

    RispondiElimina

"È solo un romanzo...o, in breve, un'opera in cui i più grandi poteri della mente vengono esercitati, in cui la più profonda conoscenza della natura umana, la più felice delineazione della sua varietà, le più vivaci effusioni di arguzia e umorismo sono trasmesse al mondo nel miglior linguaggio possibile."

L'Abbazia di Northanger

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share US!

Share The Lizzies!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Segui le Conversazioni!